Mercoledì, 17 luglio 2024 - ore 22.36

Matteo Piloni (# PD) Regione Lombardia, ANDAMENTO LENTO (Video)

Settimana in Regione #222 Eccomi con il 'racconto' di questa settimana in Regione Ed altre News

| Scritto da Redazione
Matteo Piloni (# PD) Regione Lombardia, ANDAMENTO LENTO (Video)


Matteo Piloni (# PD) Regione Lombardia, ANDAMENTO LENTO (Video) 

Settimana in Regione #222  Eccomi con il 'racconto' di questa settimana in Regione Ed altre News

https://www.youtube.com/watch?v=_v5GR05DGZo

 

Peste suina PILONI (PD): “REGIONE SOSTENGA LE RICHIESTE DEL SETTORE"





Egr. Direttore

  sulla peste suina africana c’era un rischio storico, conosciuto da tempo e non affrontato da Regione Lombardia, dovuto agli allevamenti di ungulati allo stato semibrado e alla diffusione di ungulati nelle aziende faunistiche a scopo attrattivo.

E nel contempo c’è stato un rischio recente di Psa nel 2022, con un primo caso nella confinante Regione Piemonte, trascurato dalla Regione Lombardia. È mancata anche la gestione venatoria in quest’area, che era fondamentale perché i cacciatori veicolano gli elementi di contagio.



Che fare, a questo punto? 

Allevatori, categorie e veterinari hanno delle proposte concrete: con l’attivazione di strumenti previsti dalle vigenti norme, suggeriscono di ritardare di 15 giorni l’inizio della stagione venatoria nelle zone rosse e di sorveglianza, per dare modo di completare gli abbattimenti di ungulati. Proposta ad oggi inascoltata ma che può ancora essere presa in considerazione.

Mentre nelle altre zone, ad esempio la nostra, quantomeno tenere una distanza dagli allevamenti.



Poi bisogna pensare alla gestione dei liquami che adesso sono bloccati in azienda. E va gestita anche la macellazione, ad esempio individuando un unico sito dedicato in Lombardia. 

 Naturalmente, come abbiamo già chiesto, serve urgentemente un piano di ristori da corrispondere a tutti gli allevatori che inevitabilmente sono e saranno danneggiati dall’epidemia, come anche la sospensione dei mutui e dei pagamenti per tutte le aziende colpite e per quelle situate nelle zone di contenimento. Il fondo nazionale ad oggi attivo non è sufficiente.

Così come pretendere che l'assessorato alla sanità di Regione Lombardua, come abbiamo chiesto, aumenti il personale per le attività di monitoraggio. 

 Inoltre, il piano del commissario nazionale, come comunicato in commissione Agricoltura su mia specifica domanda, prevede l’attivazione dei Gruppi operativi territoriali (Got) che rappresentano il fulcro di tutta l’operazione. Gruppi composti da almeno venti operatori ciascuno, forze dell'ordine comprese. Nove gruppi in tutta la Regione. A che punto è la nostra Regione? Temiamo sia in forte ritardo.

Abbiamo letto che il presidente Fontana sostiene che Regione stia facendo un lavoro addirittura eccezionale, ma purtroppo non è così. Anzi. Dopo che il commissario straordinario ha fissato l’inizio di qualunque intervento al 1 ottobre, non ha detto una parola in merito. Ripeto: quando saranno operativi in Lombardia i Got?



L'unica novità vantata dalla Regione è quella dei bioregolatori, ma non è altro che il servizio dei selecontrollori, cioè cacciatori già operativi e formati per intervenire sulla fauna selvatica.

E anche qui le difficoltà non mancano, tra lentezze e pastoie burocratiche.

Anche su questo punto abbiamo chiesto al commissario nazionale di intervenire per semplificare le procedure, senza però ottenere garanzie in merito.

La situazione relativa alla Peste suina è fortemente preoccupante. 

Il triangolo tra Cremona, Mantova e Brescia rappresenta oltre il 50% della produzione nazionale.

 Bisogna fare di tutto per evitare capi infetti sui nostri territori. Le proposte ci sono. Le abbiamo fatte e continueremo a farle.

 Matteo Piloni

Consigliere regionale PD

 

380 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online