Lunedì, 06 dicembre 2021 - ore 15.58

Merkel ed Hollande al PE, manca ancora un’altra idea di Europa

La storia dell’Unione europea è fatta di crisi, strappi e piccoli progressi. Oggi è però evidente tanto la grande e crescente difficoltà delle istituzioni comunitarie, quanto la loro intenzione di gestire le enormi difficoltà esistenti come fossero un affare quotidiano.

| Scritto da Redazione
Merkel ed Hollande al PE, manca ancora un’altra idea di Europa

L’appuntamento più atteso della scorsa sessione plenaria del Parlamento Europeo è stata la visita congiunta del Presidente della Repubblica francese, François Hollande, e della Cancelliera tedesca, Angela Merkel. Ventisei anni dopo il discorso a Strasburgo dei loro omologhi Helmut Kohl e François Mitterand, è stata evidente a tutti l’assenza dello stesso respiro e della stessa lungimiranza. Di queste mancanze l’intero processo di integrazione europea sembra risentirne profondamente.

Aldilà delle dichiarazioni di principio entrambi i discorsi sembravano trainati da precise priorità nazionali, con un conseguente senso di debolezza e inadeguatezza rispetto alle sfide che l’Europa ha di fronte. La gestione della crisi economica, la vicenda greca, le risposte tardive e deboli sull’emergenza rifugiati, dimostrano una fragilità e una mancanza di visione nella quale l’Europa non può galleggiare a lungo.

Occorre un nuovo e rinnovato slancio europeista, che consenta di costruire, attraverso un nuovo Trattato, uno strappo con l’Europa intergovernativa. I trattati oggi vigenti sono diventati una gabbia che oggettivamente accentua le difficoltà e contribuisce alla crescita delle ostilità verso l’Unione. Bisogna assolutamente liberarsi in fretta di questi vincoli. Non alimentando, a volte anche inconsapevolmente, l’idea di ritornare alla dimensione nazionale o di rinunciare alla moneta unica, bensì proponendo un nuovo Trattato che confermando i valori istitutivi definisca nuove ed efficaci cessioni di sovranità degli Stati membri alle istituzioni europee, non senza un adeguato rafforzamento di strutture e processi democratici adesso ancora troppo deboli.

Sergio Cofferati Parlamentare Europeo di S&D

978 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria