Giovedì, 14 novembre 2019 - ore 02.39

Milano Educazione Al via il progetto ‘Differente, non da meno’ per l’inclusione di studenti con autismo

Cinque le scuole di Milano coinvolte per l’anno scolastico 2018/2019, 65 gli educatori formati e 49 i ragazzi e le ragazze seguiti.

| Scritto da Redazione
Milano Educazione Al via il progetto ‘Differente, non da meno’ per l’inclusione di studenti con autismo

Milano Educazione Al via il progetto ‘Differente, non da meno’ per l’inclusione di studenti con autismo

Cinque le scuole di Milano coinvolte per l’anno scolastico 2018/2019, 65 gli educatori formati e 49 i ragazzi e le ragazze seguiti.

Differente non da meno Partirà a settembre in cinque scuole di Milano il progetto pilota “Differente, non da meno” per l’inclusione di studenti con autismo e la diffusione del paradigma della Qualità di Vita: gli Istituti comprensivi coinvolti per l’anno scolastico 2018/2019 saranno Fabio Filzi (ente capofila, da 20 anni punto di riferimento in città per l’accoglienza di studenti con autismo), Pareto, Ilaria Alpi, Teodoro Ciresola e Pezzani.

Sono 49 gli studenti delle scuole della rete che saranno seguiti dai 65 insegnanti, di sostegno e curricolari, che hanno partecipato alla formazione e dagli educatori specializzati di Fabula Onlus, cooperativa sociale da cui è nata l’iniziativa, fornitrice del sostegno educativo tramite l’accreditamento del Comune di Milano.

L’obiettivo principale del progetto è quello di migliorare l’inclusione di studenti con autismo attraverso la diffusione di buone prassi all’interno della scuola dell’obbligo e nel rispetto delle linee guida del Ministero della Salute. Far conoscere a un numero sempre maggiore di insegnanti e personale scolastico tecniche cognitivo comportamentali, nozioni di pedagogia e didattica speciale utilizzabili con studenti con disturbi dello spettro autistico è fondamentale per aumentare sul territorio la presenza di scuole in grado di accoglierli con le modalità adeguate e per migliorare la qualità della vita di ragazzi, famiglie e di tutti coloro che lavorano nell’ambito scolastico. Il tutto con una costante interazione con il territorio in un’ottica di ‘scuola aperta’.

Due i corsi seguiti quest’anno dai 65 insegnanti: “Qualità della vita e scuola”, tenuto dal professor Luigi Croce, e “I disturbi dello spettro autistico: approccio psicoeducativo - Livello base”, tenuto da Paola Golzi, insegnante e responsabile del progetto autismo dell’ICS Fabio Filzi, e da Tiziana Sordi, responsabile educativa Azienda ospedaliera ASST Santi Paolo e Carlo-Milano, Polo Ospedaliero San Paolo, Centro Diurno N.P.I. Il percorso formativo proseguirà anche il prossimo anno.

428 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online