Mercoledì, 19 gennaio 2022 - ore 11.15

Milano Pride, via alle pratiche per la richiesta di patrocinio Regione Lombardia

La manifestazione si terrà il 27 giugno a Milano

| Scritto da Redazione
Milano Pride, via alle pratiche per la richiesta di patrocinio Regione Lombardia

Dopo aver ottenuto l’assegnazione del patrocinio del Comune di Milano, dell’Ambasciata Svedese di Roma e della Chiesa Valdese, le Associazioni che organizzano il Milano Pride 2015 hanno avviato le pratiche per la richiesta del patrocinio alla Regione Lombardia per l’evento che si terrà, dopo una settimana di approfondimento sui temi della lotta alle discriminazioni, la parità di diritti e la lotta all’omotransfobia, il 27 giugno prossimo a Milano.

Nella richiesta alla Regione, che nel mese di gennaio ha ospitato nella sua sede un convegno dai toni discriminatori nei confronti delle persone omosessuali, lesbiche e trans, dei loro figli e delle loro famiglie, si legge che l’evento si concentrerà «sulla necessità di riconoscere la pluralità delle persone e delle famiglie presenti nella nostra società, sul diritto di tutti e tutte di vedersi riconosciuta la propria famiglia dall’ordinamento legislativo e sulla piena promozione della parità tra individui sancita dalla nostra Costituzione».

Le Associazioni del Coordinamento Arcobaleno spiegano: «Sarà un Pride di promozione e difesa di tutte le famiglie e del valore di ogni diversità. L’anno scorso la Regione aveva patrocinato il Pride di Milano, ma, fin qui, chi la amministra ha agito all’opposto dei valori sostenuti dalla manifestazione dei diritti. La richiesta di patrocinio vuole essere, ancora una volta, una sollecitazione perché anche chi guida la Lombardia cambi di rotta: le persone lgbt (lesbiche, gay, bisessuali e trans) e le loro famiglie meritano istituzioni vicine e non nemiche di una democrazia compiuta nei diritti di tutti e per tutti».

682 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria