Martedì, 05 marzo 2024 - ore 15.39

Molti sostegni a Domenico Lucano dopo la pesante condanna | Art.Uno Cremona

Anche noi di Articolo Uno di Cremona vogliamo esprimere la nostra totale e sincera solidarietà umana e politica a Domenico Lucano

| Scritto da Redazione
Molti sostegni a Domenico Lucano dopo la pesante  condanna | Art.Uno Cremona

Molti sostegni a Domenico Lucano dopo la pesante  condanna | Art.Uno Cremona

In merito alla pesante sentenza inflitta all’ex Sindaco di Riace, Domenico Lucano, sono moltissimi i segnali di sostegno, fiducia e fratellanza che gli stanno arrivando da parte di molte città italiane.

 Anche noi di Articolo Uno di Cremona vogliamo esprimere la nostra totale e sincera solidarietà umana e politica a Domenico Lucano e alla sua famiglia dopo la condanna a oltre 13 anni di reclusione.

 Una condanna che, in attesa di leggere le motivazioni e ovviamente del ricorso in appello, appare grandemente sproporzionata rispetto ad illeciti amministrativi, che - rammentando la presunzione di innocenza sino al terzo grado di giudizio, e siamo solo al primo – fossero stati commessi.  Spesso nemmeno efferati omicidi vengono puniti con pene di questa entità, né tantomeno truffe a danno dello Stato di ben altra entità e con fini di arricchimento personale.

 È’ in qualche modo lo spirito di questa sentenza che preoccupa e spaventa: con questa condanna viene criminalizzata una esperienza di solidarietà umana, di accoglienza, di integrazione culturale, di rivitalizzazione di un borgo abbandonato e morente che ha costituito e ancora potrebbe costituire un esempio coraggioso e apprezzato in tutto il mondo.

 Mimmo Lucano si è infatti molto adoperato per l’inserimento al lavoro dei migranti, ha istituito bonus e borse lavoro, creando un modello di solidarietà e di micro economia che ha fatto scuola nel mondo.  Mimmo ha accolto i migranti togliendoli dalla clandestinità, che, sappiamo, rappresenta un rischio per la sicurezza.

 Non un singolo euro è finito nelle tasche di Mimmo Lucano, che ha inseguito il suo ideale umanitario, probabilmente forzando regolamenti e leggi, ma certamente non per fini personali.

 “Summum ius, summa iniuria” dicevano già i Latini per evidenziare che l'uso rigoroso e indiscriminato di un diritto o l'applicazione rigida di una norma può diventare un'ingiustizia, e l’impressione è che la storia crudelmente si ripeta.  Noi siamo con Mimmo Lucano.

 Articolo Uno Cremona

812 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online