Giovedì, 02 febbraio 2023 - ore 15.04

Navigazione fiume Po e Canale Navigabile CR-MI Si riapre il dibattito?

Di seguito vi presentiamo alcune opinioni raccolte sul gruppo FB diretto da Maria Grazia Bonfante “Salviamo il Paesaggio Cremonese, Cremasco e Casalasco “ che ha aperto da discussione

| Scritto da Redazione
Navigazione fiume Po e Canale Navigabile CR-MI Si riapre il dibattito? Navigazione fiume Po e Canale Navigabile CR-MI Si riapre il dibattito? Navigazione fiume Po e Canale Navigabile CR-MI Si riapre il dibattito?

Navigazione del fiume Po e Canale Navigabile da Cremona fino a Milano. Si riapre il dibattito?

Ne giorni scorsi vi sono state in Regione Lombardia alcuni incontri nei quali , da parte dell’AIPO ( Agenzia Interregionale per il fiume PO) sono stati rilanciati due progetti. Uno per il proseguimento  del Canale Navigabile fino a  Milano e l’altro (anch’esso datato) per rendere navigabile il PO fino all’adriatico.

Di seguito vi presentiamo alcune opinioni raccolte sul gruppo FB diretto da  Maria Grazia Bonfante “Salviamo il Paesaggio  Cremonese, Cremasco e Casalasco “  che ha aperto da discussione

Nicola Tinelli Parlo da studente universitario quale sono...  "Lo sviluppo sostenibile è quello sviluppo che soddisfa i bisogni delle generazioni attuali senza compromettere la possibilità delle generazioni future di soddisfare i propri bisogni." ( conferenza di Bruntland 1987). Obiettivi dell' Agenda 2030 sulla sostenibilità economica, sociale e ambientale. Studiando questi documenti imparo frasi stupende, in cui i diritti della nostra generazione vengono messi al pari dei diritti dei nostri figli o delle generazioni che devono ancora nascere. Poi leggo i giornali, e vedo che la politica sta seguendo una direzione completamente opposta a quella definita da queste politiche innovative e sostenibili. Qui si parla del canal navigabile (datato 1960) Bacinizzazione o regimazione del fiume per trasportare merci, progetto che si fa vivo a tratti dagli anni 70 circa. Diminuzione del trasporto su gomma, poi viene proposto una nuova autostrada e un nuovo polo logistico. Quindi ancora cemento per il canale, Nuove strade per collegare il porto Cemento per il polo logistico e aumento di traffico veicolare. Bacinizzazione o regimazione del fiume che,  già  martoriato negli anni 60 dalla regimazione e il bacino di isola serafini, è sprofondato di diversi metri e ha causato l'abbassamento delle falde e il prosciugamento delle lanche portando alla degradazione degli habitat golenali oltre che accentuare la crisi idrica. Poi ancora utilizzare i terreni demaniali per la pioppicoltura, concessioni per nuovi biogas ecc ecc.... potrei andare avanti fino a domani.. Esistono alternative? Eccome se esistono, basterebbe mettere un attimo di impegno prendere come modello la ricerca innovativa e sostenibile e non convinzioni personali o di partito e mettere la sostenibilità e le generazioni future al primo posto, al posto del profitto. Cosa vogliamo lasciare alle future generazioni? Perché ormai è questa la domanda principale che dobbiamo porci, una pianura padana cementificata e sovrasfruttata, con un fiume che non è più un fiume ma un'autostrada d'acqua per le merci, con un'aria irrespirabile con aumento di malattie di vario genere? Forse siamo ad un punto in cui bisogna fare un'inversione di rotta e se la politica non ci sente allora sono i cittadini che devono prendere posizione per loro, per i loro figli e per chi deve ancora nascere.

Agostino Alloni: Il canale navigabile verso Milano non ha più senso. L'investimento e lo spazio sottratto al territorio non giustificano i benefici. Che sono limitati dopo che la città metropolitana si è svuotata di aziende metalmeccaniche e siderurgiche. Ha senso rendere navigabile il fiume dal porto di Mantova (Valdaro, e quindi fino al mare!) al porto di Cremona, e da qui fino a Pizzighettone, visto che il canale arriva qui.

Marco Pezzoni A me risulta che ci siano solo 100 milioni di euro per il Po a corrente libera tra Cremona e Mantova. Tutto il resto è al momento fatto di auspici e desideri espressi in una commissione della regione Lombardia. In particolare il progetto di prosecuzione del canale navigabile fino a Milano è in ritardo di circa 30 anni e le condizioni che lo avrebbero reso possibile completamente mutate.

Per saperne di più

NAVIGABILITÀ PO, PILONI E FORATTINI (PD): 'ORA O MAI PIÙ' L’audizione aggiunge un altro tassello su cui concentrare e far convergere tutte le forze perché dobbiamo potenziare il collegamento tra Cremona e Foce Mincio sfruttando le potenzialità del porto di Cremona

https://www.welfarenetwork.it/navigabilita-po-piloni-e-forattini-pd-ora-o-mai-piu-20210402/

Cremona Signoroni: Occorre rendere navigabile il Po sino all’Adriatico: Porto di Cremona: dati in crescita per il trasporto su acqua nonostante l’attuale situazione economica

https://www.welfarenetwork.it/cremona-signoroni-occorre-rendere-navigabile-il-po-sino-all-adriatico-20210402/

AIPO - Agenzia Interregionale per il fiume PO: AIPo cura la gestione del reticolo idrografico principale del maggiore bacino idrografico italiano, occupandosi, essenzialmente, di sicurezza idraulica, demanio…

 https://www.agenziapo.it

2068 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online