Martedì, 05 marzo 2024 - ore 14.36

Nuova area vasta. Galimberti a Bonaldi : Cremona, Crema, Casalmaggiore e Mantova debbono rimanere unite

Il Sindaco di Cremona ‘Non divisi e inglobati da Milano, ma uniti e in confronto con la Città metropolitana’

| Scritto da Redazione
Nuova area vasta. Galimberti a Bonaldi : Cremona, Crema, Casalmaggiore e Mantova debbono rimanere unite

 

"Non divisi e inglobati da Milano, ma uniti e in confronto con la Città metropolitana. Oggi, con il Tavolo Istituzionale di Confronto per la definizione di una proposta di riordino del sistema delle autonomie in Lombardia, si è aperto un percorso in cui, come capoluogo, portiamo un contributo attivo di regia e di interlocuzione con tutti i soggetti del territorio. Siamo convinti che il territorio debba rispondere unito a questa sfida, pensando, prima che ai confini, ai contenuti di rilancio e di sviluppo del territorio stesso. Per questo occorre lavorare anche con le categorie economiche. Il punto di partenza è l’Ats Valpadana: Cremona, Crema, Casalmaggiore e Mantova devono fare massa critica e unirsi per interloquire con la città metropolitana. Dividere il nostro territorio, infatti, vuol dire certamente indebolirlo con il rischio di essere inglobati da Milano. In ogni caso è fondamentale rafforzare alleanze con gli altri territori della Lombardia orientale, Brescia, Bergamo e con la stessa Mantova, e con Lodi con cui già condividiamo progetti e servizi, perché solo unendo le forze anche al di là dei confini dell'ATS possiamo andare al confronto con Milano. Questa è la prospettiva che abbiamo davanti e rispetto a cui come Comune di Cremona sentiamo la responsabilità di lavorare con grande spirito costruttivo".

----------

Galimberti,sindaco di Cremona, scende in campo e prende posizione contro l'idea della Bonaldi, Sindcao di Crema, di dividere la provincia nella individuazione della nuova Area Vasta

1324 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online