Domenica, 24 febbraio 2019 - ore 03.46

OLTRE 6340 PRESENZE AL FESTIVAL dei DIRITTI: ACCOGLIENZA

L’edizione 2018 del festival promosso da CSV Lombardia Sud ha coinvolto per la prima volta, oltre a Pavia, anche le città di Cremona, Lodi e Mantova

| Scritto da Redazione
OLTRE 6340 PRESENZE AL FESTIVAL dei DIRITTI: ACCOGLIENZA

OLTRE 6340 PRESENZE AL FESTIVAL dei DIRITTI: ACCOGLIENZA

L’edizione 2018 del festival promosso da CSV Lombardia Sud ha coinvolto per la prima volta, oltre a Pavia, anche le città di Cremona, Lodi e Mantova

(28 gennaio 2019) - 73 tra associazioni ed enti aderenti per 43 eventi sul tema dell’accoglienza nelle città di Cremona, Lodi, Mantova e Pavia, per un coinvolgimento di oltre 6.340 persone. Sono i numeri del Festival dei Diritti 2018, svoltosi dal 12 novembre al 22 dicembre, con un fitto programma composto da uno o più appuntamenti al giorno. Il festival, giunto alla sua dodicesima edizione, nato come contenitore di eventi culturali e spazio di riflessione per le città, è il frutto di preziose partnership e collaborazioni con molti soggetti dei quattro territori, enti del Terzo Settore, reti di associazioni ed enti pubblici.

“Nel 2018 – è il commento di Maria Luisa Lunghi, presidente di CSV Lombardia Sud – abbiamo declinato il tema dell’accoglienza nella programmazione di interventi e attività finalizzate a far sì che le associazioni, le organizzazioni, i volontari promuovessero iniziative territoriali per costruire comunità accoglienti, aperte, dialoganti, comunità che si “prendano cura” dei loro abitanti, dei loro cittadini in particolare di quelli più fragili e deboli, non solo materialmente”.

Ogni edizione è infatti dedicata a un tema specifico, e nel 2018 la parola scelta è stata “accoglienza”, con l’obiettivo di promuovere la cultura della solidarietà e della cittadinanza attiva, favorendo la partecipazione delle persone alla vita della comunità locale, attraverso un’offerta culturale di qualità. Gli eventi proposti sono stati pensati e realizzati come un vero e proprio laboratorio di idee e scambio di esperienze, coinvolgendo la collettività in un percorso di consapevolezza e crescita culturale intorno al tema trattato, grazie anche al contributo di esperti e all’intreccio di saperi diversi.

Alcuni eventi di punta di questa ultima edizione:

· 12 novembre l’incontro inaugurale con il giornalista Gabriele del Grande a Lodi

· 10 dicembre il coinvolgimento di oltre 150 studenti a Cremona nell’80° anniversario della promulgazione delle leggi razziali

· 24 novembre l’incontro-dibattito con Gino Mazzoli a Mantova

· 22 dicembre il concerto della European Spirit of Youth Orchestra con la partecipazione di Paolo Rumiz al teatro Fraschini di Pavia

L’elemento fondante anche di questa edizione è stata la partnership virtuosa tra ambiti culturali e sociali che ha permesso di connettere mondi e target differenti, favorendo spazi di riflessione e ascolto reciproco tra contesti e luoghi apparentemente distanti: il sociale produce cultura e la cultura consapevolizza il sociale.

Preziosa è stata infine la partecipazione di tante reti e progettazioni che nei territori stanno costruendo pratiche di accoglienza e che hanno desiderato, attraverso il Festival dei Diritti, portare il proprio contributo collettivo alla comunità allargata, alle città e a tutti i loro abitanti. CSV Lombardia Sud ringrazia tutti coloro che hanno costruito e realizzato questo importante appuntamento culturale, perché i diritti sono il bene comune da tutelare e promuovere sempre: metterli al centro della nostra narrazione è ancora oggi una necessità.

163 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online