Lunedì, 27 maggio 2024 - ore 05.30

Padania Acque Sbagliato il rinnovo del CdA. Serve la propoga | Luciano Pizzetti

Com’è possibile che le strategie aziendali e la governance per il prossimo triennio siano decise in limine vitae?

| Scritto da Redazione
Padania Acque Sbagliato il rinnovo del CdA. Serve la propoga | Luciano Pizzetti

Padania Acque Sbagliato il rinnovo del CdA. Serve la propoga | Luciano Pizzetti

Caro direttore, l’etica nelle istituzioni e in politica non è tutto ma è moltissimo. Fa la differenza. Osservanza dei codici e rispetto delle basilari regole democratiche. Anche a Padania Acque si può. Contrapporle a mio avviso rappresenta un grave errore. È questo a generare incertezze.

Padania Acque è una società ben gestita. Espressione dei Comuni del territorio. I Sindaci sono i soci che indirizzano. Il 9 maggio è convocata l’assemblea dei Sindaci con all’odg anche il rinnovo triennale degli organi gestionali. L’8 e il 9 giugno, cioè solo un mese dopo, i cittadini di moltissimi Comuni sceglieranno, con libere elezioni, i nuovi Sindaci.

Domanda: che logica alberga nella volontà del CdA di farsi rinominare per un lungo triennio, sapendo bene che dopo appena un mese molti degli attuali Sindaci lasceranno l’incarico ai nuovi eletti?

Com’è possibile che le strategie aziendali e la governance per il prossimo triennio siano decise in limine vitae?

Cioè da chi solo un mese dopo sarà sostituito da nuovi eletti? È un schiaffo non solo alla ragione ma a un basilare principio democratico. Si può coniugare il buon governo aziendale col democratico ricambio amministrativo? Si può. Eccome se si può.

 Ad esempio con una proroga del CdA. Atto ben praticato in altre società similari e per nulla impedito. Fior di pareri legali lo affermano. O attraverso un atto d’indirizzo dell’assemblea dei soci che impegni il CdA a dimettersi una volta eletti i nuovi soci e nei tempi di realizzo degli impegni programmati. Diciamo entro la fine dell’anno. In entrambi i casi sarebbe ottimamente salvaguardata la funzionalità aziendale.

Al contempo sarebbe correttamente rispettato il processo democratico deciso dal corpo elettorale. A me non pare difficile da comprendere. A meno che gli obbiettivi siano altri. Nel qual caso sarebbe utile fossero esplicitati con trasparenza. Sono convinto che gli attuali Sindaci sapranno esercitare al meglio la propria funzione, salvaguardando insieme quella dei loro imminenti successori.

Luciano Pizzetti Cremona

 

185 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online