Lunedì, 09 dicembre 2019 - ore 22.16

Primarie PD del 3 marzo 2019. Sono in sei : Giachetti, Martina, Boccia, Zingaretti, Corallo e Saladino

Le posizioni dei candidati nelle liste per la convenzione nazionale nel seguente ordine: Roberto Giachetti, Maurizio Martina, Francesco Boccia, Nicola Zingaretti , Dario Corallo e Maria Saladino

| Scritto da Redazione
Primarie PD del 3 marzo 2019. Sono in sei : Giachetti, Martina, Boccia, Zingaretti, Corallo e Saladino

Primarie PD del 3 marzo 2019. Sono in sei : Giachetti, Martina, Boccia, Zingaretti, Corallo e Saladino

La commissione di Garanzia nazionale ha certificato l’ammissione delle candidature a segretario nazionale del Partito Democratico”: lo riferisce Gianni dal Moro, responsabile organizzazione del Pd. “Successivamente la Commissione Nazionale per il Congresso ha provveduto al sorteggio delle posizioni dei candidati nelle liste per la convenzione nazionale nel seguente ordine: Roberto Giachetti, Maurizio Martina, Francesco Boccia, Nicola Zingaretti , Dario Corallo e Maria Saladino

------------

CHI SONO I CANDIDATI ALLE PRIMARIE DEL PD del 3 marzo 2019

ROBERTO GIACHETTI: nasce a Roma, 24 aprile 1961 è un membro del Partito Democratico e del Partito Radicale Transnazionale. Giachetti comincia a fare politica da giovane, nei movimenti studenteschi e poi a 18 anni nel Partito Radicale fino al 1989 (ha la doppia tessera); in quegli anni è anche redattore di Radio Radicale. In seguito aderisce ai Verdi ed è eletto consigliere circoscrizionale a Roma Dal 1993 al 2001 è prima capo della segreteria e poi capo di gabinetto del sindaco di Roma Francesco Rutelli. Viene allora incluso nel novero dei "Rutelli boys" assieme a Paolo Gentiloni, Michele Anzaldi e Filippo Sensi, in seguito sostenitori di Matteo Renzi. Nel 1999 lascia la Federazione dei Verdi e segue Rutelli nei Democratici. Tra i fondatori della Margherita, nel 2002 ne diviene segretario cittadino di Roma e viene eletto per la prima volta alla Camera dei deputati. Viene confermato alle elezioni politiche del 2006 nelle liste dell'Ulivo e alle elezioni politiche del 2008 nelle liste del Partito Democratico. 

MAURIZIO MARTINA: Nato in provincia di Bergamo, 40 anni, nel 2002 è eletto segretario regionale della Sinistra giovanile. Nel 2006 è segretario dei Ds della Lombardia e nel 2010 entra nel Consiglio Regionale, venendo confermato nel 2013. Diventa Ministro dell'agricoltura con il governo Letta, mantenendo l'incarico con gli esecutivi Renzi e Gentiloni.

FRANCESCO BOCCIA: Nato a Bisceglie, 50 anni, sposato con tre figli, è professore di Economia delle Pubbliche Amministrazioni. Consigliere economico di Enrico Letta al ministero dell' Industria dal 1998 al 2001, aderisce alla Margherita. Nel 2005 sfida Vendola alle primarie in Puglia e nel 2008 entra per la prima volta alla Camera, divenendo nel 2013 presidente della Commissione Bilancio.

NICOLA ZINGARETTI: Romano, 52 anni, sposato con due figlie, è governatore del Lazio dal 2013, confermato alle elezioni del 2018. Nel 1991 è eletto segretario nazionale della Sinistra giovanile e nel 2000 segretario romano dei Ds. Propone discontinuità rispetto alle scelte recenti, sia nella forma partito, sia nelle politiche, sia nel dialogo con le altre forze progressiste.

DARIO CORALLO: Romano, 30 anni, è laureato in Filosofia ed ha collaborato con Martina al Ministero dell'Agricoltura. Figlio di militanti di sinistra, si è iscritto da ragazzo ai Ds e poi al Pd. Propone una netta cesura sia sulla forma partito, con il ritorno a una centralità degli iscritti, sia sulle politiche economiche e sociali.

MARIA SALADINO:E’ la prima candidata donna delle prossime primarie Pd. Lo rende noto lei stessa in un comunicato. Iscritta al Partito dal 2014 e già candidata alle ultime Elezioni Europee nel Collegio Italia Meridionale . Per Saladino, "occorre un forte e determinato messaggio al Partito Democratico. Il Pd deve vivere, anzi deve tornare ai valori fondanti, a quella grande intuizione politica che ha fatto nascere la grande casa comune, il laboratorio progressista, plurale per radici e ragioni, ulivista, progressista e a matrice socialista ed europea. Cioè, il partito paese", ma senza tradire "la grande eredità di Moro e di Pertini".

 14 dicembre 2018

Per leggere le mozioni depositate dai singoli candidati clicca qui 

 

Vota il nostro sondaggio Chi vincerà le primarie del PD ? clicca qui 

2003 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online