Martedì, 18 gennaio 2022 - ore 14.09

Profughi ad Agnadello . La Lega Nord protesta

La Lega Nord di Agnadello, si oppone fermamente alla scelta del sindaco Giovanni Calderara di convertire l’ex ufficio di polizia ad alloggio per immigrati.

| Scritto da Redazione
Profughi ad Agnadello . La Lega Nord protesta

Nei giorni scorsi il Sindaco, in una nota, ha annunciato di voler convertire i locali comunali di Via Treviglio 4 ad alloggi per i presunti profughi. La convenzione dovrebbe avere durata di 4 anni a far data dal 1 di Novembre prossimo.

“Siamo al paradosso – dichiara Cesare Parisciani, Segretario della Lega Nord di Agnadello – nel resto del cremasco i sindaci battagliano fianco a fianco con i cittadini per opporsi a questo modello scellerato di accoglienza, ad Agnadello al contrario, il Sindaco ci porta i migranti negli alloggi comunali.”

Continua il Segretario: “Siamo di fronte all’ennesimo posizionamento ideologico del nostro Sindaco, una scelta lontana dai bisogni dei nostri cittadini che potrebbe creare ulteriori problemi di sicurezza nel nostro comune. L’attuale modello dell’accoglienza, appoggiato con questa scelta da Calderara, è un incentivo all’immigrazione clandestina e alimenta il flusso migratorio che sta portando migliaia di morti nel Mediterraneo. Oltre al problema del modello c’è anche un problema di numeri, dati alla mano solo una minima parte degli immigrati approdati nel nostro paese ha diritto ad essere accolto. Di fronte al probabile diniego del diritto di asilo il nostro  primo cittadino cosa farà? I migranti che porterà sul nostro territorio scappano veramente da paesi di guerra o siamo dinnanzi all’ennesimo caso di clandestini? Sono domande a cui il Sindaco deve dar risposta!”

Conclude Parisciani: “La Lega Nord non starà a guardare in merito a questa decisione pericolosa che, con tutta probabilità, peggiorerà la vita quotidiana nel nostro paese. Una scelta che vincolerà Agnadello e i suoi abitanti per ben 4 anni. Nelle prossime settimane scenderemo in piazza e ci batteremo per fermare questa pazzia, staremo dalla parte della cittadinanza, Calderara come al solito ha scelto di stare in un altro schieramento!”.

1328 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online