Giovedì, 20 gennaio 2022 - ore 20.27

Prosegue la rassegna ‘Liberarci’ di Arci Cremona, mercoledì arriva Lidia Menapace

Appuntamento mercoledì 15 aprile, alle 21:00, presso il Centro Arci di Via Speciano, 4 (ingresso con tessera Arci 2015)

| Scritto da Redazione
Prosegue la rassegna ‘Liberarci’ di Arci Cremona, mercoledì arriva Lidia Menapace

La rassegna Liberarci 2015 - Giovani Memorie Resistenti, promossa da Arci Cremona, in collaborazione con ANPI Cremona, in occasione della Festa della Liberazione del 25 aprile, propone un incontro con una protagonista della storia del nostro Paese. Staffetta partigiana, Senatrice della Repubblica, insegnante, scrittrice, figura di spicco del pacifismo e del femminismo, Lidia Menapace sarà a Cremona mercoledì 15 aprile alle ore 21:00 presso Luogocomune - Centro Sociale Culturale Arci di Via Speciano, 4 (ingresso con tessera Arci 2015) per un incontro pubblico. Si affronterà il tema della rassegna («Una memoria attiva per la Pace contro la guerra») a partire dal libro Io, partigiana. La mia resistenza, in cui Lidia Menapace racconta la sua esperienza attraverso episodi quotidiani e eventi storici. A seguire, canti popolari e Partigiani con Simona Maffini, Roberta Mozzi e Maurizio Corda.

Con spirito battagliero e con ironia, Lidia Menapace ha attraversato la storia del nostro Paese svolgendo un ruolo di primo piano nei movimenti cattolici, nel movimento pacifista e nel movimento femminista. Un’anticipatrice, per molti aspetti: è stata la prima donna eletta nel Consiglio Provinciale di Bolzano, dove tuttora risiede, e la prima donna a entrare nella Giunta Provinciale come Assessore alla Sanità. Ha partecipato al gruppo fondatore del quotidiano Il Manifesto e ha partecipato attivamente in Associazioni e movimenti. L’arguzia dei suoi argomenti e la vivacità del suo pensiero rendono conto dell’interesse che la novantenne sa suscitare anche nelle giovani generazioni; sempre presso il Centro Arci è previsto un incontro tra la Menapace e gli studenti delle scuole superiori il giorno dopo, nella mattinata di giovedì 16 aprile.

798 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria