Domenica, 15 dicembre 2019 - ore 19.52

Ricordo di Pippo Fava

| Scritto da Redazione
Ricordo di Pippo Fava

Sonia Alfano (IdV) ricorda Pippo Fava, ucciso ventisette anni fa
Palermo, 4 Gen. “Uno straordinario esempio di intellettuale vero e libero che seppe tenere la schiena dritta. Un esempio che oggi dovrebbe fare da guida, accompagnando il mondo dell’informazione e dell’antimafia in un percorso di rinnovamento delle coscienze”. Lo ha detto Sonia Alfano, europarlamentare, responsabile nazionale del Dipartimento Antimafia di Italia dei Valori e Presidente dell’Associazione Nazionale Familiari Vittime di Mafia, parlando del giornalista catanese Giuseppe Fava, assassinato dalla mafia il 5 gennaio del 1984.

“Il ‘concetto etico del giornalismo’ elaborato da Pippo Fava è una delle idee più belle e meritevoli di essere perseguite, in un mondo che annega nell’indifferenza, nella corruzione, nella compiacenza e nella mediocrità. L’8 gennaio a Barcellona Pozzo di Gotto insieme a mio padre - prosegue Alfano - ricorderemo anche tutti gli altri giornalisti assassinati dalla mafia. Pippo Fava, come Beppe Alfano, è stato eliminato fisicamente prima e insultato poi - ha sottolineato - perchè aveva svolto inchieste sulle collusioni della politica e dell’alta finanza con Cosa nostra. Noi - ha aggiunto infine - dobbiamo fare di tutto affinchè la memoria dei giornalisti uccisi rimanga sempre viva e serva da stimolo a chi oggi vuole seguirne le orme”.

1263 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria