Mercoledì, 20 novembre 2019 - ore 00.47

Sabato 31 agosto: EvergreenForte in piazza Dante Alighieri a Forte dei Marmi

Con tante curiosità verdi e gli incontri con scrittori, architetti paesaggisti, agronomi.

| Scritto da Redazione
Sabato 31 agosto: EvergreenForte in piazza Dante Alighieri a Forte dei Marmi

Sabato 31 agosto: EvergreenForte in piazza Dante Alighieri a Forte dei Marmi

Con tante curiosità verdi e gli incontri con scrittori, architetti paesaggisti, agronomi.

La quinta edizione di EvergreenForte che è partita venerdì 30 agosto e terminerà domenica 1 settembre, entra nel cuore della programmazione e sabato arricchisce il suo nutrito parterre con tre incontri letterari. Infatti Evergreen – la mostra mercato di rarità botaniche e arredi artistici per verande e giardini d’inverno allestita in piazza Dante a Forte – sabato inaugura il “giardino delle lettere” dove gli ospiti potranno dialogare con gli autori.

Si parte alle ore 11 con la presentazione del libro “Giardino, prenditi cura di me” scritto da Monica Botta, architetto paesaggista attualmente direttrice tecnica del corso di Therapeutic Landscape Design al Politecnico di Milano.

Quindi alle ore 11.45 Cristina Mostosi racconta del suo spazio verde “Le Iris di Trebecco”, simbolo di un legame familiare che, nel ricordo di suo padre, è riuscita a trasformare da luogo di memorie in instancabile ed appassionata opera di divulgazione e, forse, nel mestiere della sua vita.

Infine alle ore 17 Claudio Baldazzi presenta il libro “Il giardino pigro”. Perito Agrario, fin da bambino Baldazzi coltiva piante e fiori. Da qualche anno apre le porte del suo polmone fiorito che è stato definito dalla stampa inglese del settore come uno dei giardini privati più belli d’Italia.

Quello dei giardini terapeutici di cui parlerà Monica Botta, è ormai un argomento di grande attualità, una realtà in molti parchi pubblici italiani a cui è dedicata la V° edizione di EvergreenForte. “Abbiamo dedicato questa edizione di EvergreenForte ai giardini terapeutici in quanto sappiamo che un giardino, al pari della musica, può trasmettere sensazioni anche solo attraverso i suoi suoni, e che unitamente ai profumi emanati è in grado di regalare concrete positività – ha spiegato Antonella Tonini, anima della manifestazione - Nella realizzazione di questo emozionante percorso tra i giardini di terapia i paesaggisti sono stati coadiuvati dagli stessi vivaisti, che della cura appassionata della natura hanno fatto il loro stile di vita. Hanno dato una mano anche alcuni espositori del settore arredamento che hanno completato gli allestimenti per dare la possibilità di godere al meglio del percorso sensoriale tattile/olfattivo”. Per questo motivo la tre giorni di specialità botaniche ha visto la realizzazione di alcune stanze/giardino protagoniste di un concorso rivolto ad architetti paesaggisti ed agronomi. È un dato di fatto che la natura riesca ad influenzare il corpo e la mente fino ad aiutarli nei loro processi di guarigione con risultati sorprendenti, e questi benefici possono addirittura moltiplicarsi nel caso in cui sia possibile interagire direttamente con un piccolo spazio verde, inteso come luogo di cui fare parte attraverso la sua cura e coltivazione. La vita attuale impone ritmi e rituali che possono comunque farci ammalare di stress o di malinconia, ed ecco che la natura viene in nostro soccorso donandoci la possibilità di curare, migliorare, guarire. Perché se è vero che le piante e i fiori da sempre vengono impiegati per la cura di molte patologie, è altrettanto vero che la visione d'insieme di uno spazio verde adeguatamente concepito può coadiuvare nella cura dei cosiddetti “disagi dell'anima”.

Evergreen è aperto con il seguente orario: sabato 31 agosto ore 10-19.30, domenica 1 settembre ore 10-19.

Info: www.evergreenforte.org   

405 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online