Sabato, 03 dicembre 2022 - ore 14.36

Si aprono i termini per il ''Bonus export digitale''

La Farnesina per le imprese

| Scritto da Redazione
Si aprono i termini per il ''Bonus export digitale''

Si sta per avviare un ulteriore programma di sostegno della Farnesina a favore delle microimprese in Italia con l’apertura dei termini per la registrazione di fornitori e beneficiari al Programma “Bonus per l’export digitale” che, con un budget di 30 milioni di euro, sosterrà le spese delle microimprese in Italia per dotarsi di servizi e prodotti digitali funzionali all’aumento dell’export italiano.

Il contributo, fino a 4.000 euro a fronte di spese ammesse non inferiori a 5.000 euro (22.500 euro per ogni 25.000 di spese, se consorzi o reti di almeno 5 microimprese) potrà essere richiesto da tutte le microimprese che sostengano spese ammissibili nel campo della digitalizzazione. A partire dal 28 aprile e fino al 15 luglio, nell’apposita sezione “Bonus Export Digitale” sul sito di Invitalia, le società fornitrici potranno iscriversi tramite procedura informatica al programma e, previa verifica dei requisiti richiesti, essere iscritte nell’elenco fornitori.

A partire invece dal 10 maggio e fino al 15 luglio potranno essere presentate, sempre on-line, le domande di contributo da parte delle microimprese. I beneficiari potranno quindi procedere agli acquisti pianificati e riceveranno il contributo richiesto, a fronte della presentazione della documentazione di spesa.

“Anche in questo difficile momento politico in Europa”, sottolinea il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Luigi Di Maio, “la Farnesina mantiene tra le sue priorità il sostegno all’export ed alla digitalizzazione d’impresa, in linea con quanto previsto dal Patto per l’Export, impiegando interamente le risorse assegnate per rafforzare la capacità del sistema produttivo italiano sui mercati esteri e online”. (aise)

303 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria