Sabato, 14 dicembre 2019 - ore 05.50

Sospiro (Cr) #sfidAutismo – dal 28 marzo al 6 aprile la settimana di consapevolezza sull’autismo

2 APRILE A CREMONA – A Cremona, sabato 2 aprile dalle 20.45 in Cortile Federico II si terrà “#sfidAutismo”, È in pieno svolgimento la campagna #sfidAutismo promossa da FIA – Fondazione Italiana per l’Autismo di cui Fondazione Sospiro è socio fondatore.

| Scritto da Redazione
Sospiro (Cr) #sfidAutismo – dal 28 marzo al 6 aprile la settimana di consapevolezza sull’autismo

FIA – Fondazione Italiana Autismo è un’organizzazione senza scopi di lucro nata nel 2015 per promuovere, sostenere, potenziare le attività di ricerca, istruzione, formazione, riabilitazione e cura nell’ambito delle disabilità ed in particolare dei disturbi dello spettro autistico. La Fondazione nasce da un gruppo di esperti, associazioni, enti e realtà locali e nazionali che hanno come obiettivo orientare la propria azione sullo studio, la ricerca e a divulgazione di informazioni e approfondimenti relativi al mondo dell'autismo. Tra i soci fondatori vi è Fondazione Sospiro, unica realtà lombarda ad aver partecipato alla nascita di FIA e a dare il suo fattivo contributo con propri rappresentanti in seno alla Fondazione.

2 APRILE – Il 2 aprile, in occasione della IX Giornata Mondiale della Consapevolezza sull'Autismo, alcuni dei monumenti più importanti del mondo – come l’Empire State Building di New York e il Cristo Redentore di Rio de Janeiro -  si tingeranno di blu, il colore scelto dall’ONU per l'autismo, per ricordare che tutti possiamo contribuire a migliorare la qualità della vita delle persone affette da sindrome dello spettro autistico e delle loro famiglie.

Anche Sospiro vedrà sabato 2 aprile la facciata della villa di Fondazione Sospiro illuminata di blu, per iniziativa della fondazione stessa, che vuole con questa iniziativa aderire alla campagna mondiale di sensibilizzazione.

CAMPAGNA TV - La RAI - Radio Televisione Italiana, grazie al Segretariato Sociale, dedicherà un ampio spazio a questa tematica su tutte le sue reti, sia il 2 aprile che nella settimana antecedente, e sarà programmata la messa in onda di film che trattano questo disturbo. Madrina della Campagna #sfidAutismo è Eleonora Daniele, conduttrice televisiva e attrice. Nella giornata di martedì 29 marzo nella trasmissione Uno Mattina è stato ospitato Simone Pegorini, padre di Giulio, un bambino affetto da autismo seguito dall’ambulatorio minori di Fondazione Sospiro a Spinadesco, gestito da Marilena Zacchini e dalla sua equipe. Giovedì 31 marzo il Presidente Fabio Bertusi e il direttore del dipartimento disabili Serafino Corti hanno partecipato alla conferenza stampa nazionale organizzata in RAI per presentare il programma della giornata mondiale della consapevolezza sull’Autismo in Italia. Venerdì 1 aprile, sempre ad Unomattina, è andato in onda un lungo servizio realizzato dalla Rai a Sospiro nei giorni precedenti, in cui Serafino Corti interveniva sul tema dell’autismo e sull’importanza della Fondazione Italiana Autismo.

45507 - Dal 28 marzo al 6 aprile con un SMS Solidale al 45507 è possibile sfidare l'autismo donando 2 Euro da cellulari personali TIM, Vodafone, WIND, 3, PosteMobile, CoopVoce e Tiscali oppure allo stesso numero da telefono fisso con 2 Euro con Vodafone e TWT e 2 o 5 Euro da TIM, Infostrada, Fastweb e Tiscali.

Grazie ai fondi raccolti FIA - Fondazione Italiana Autismo potrà sostenere progetti rivolti all'istruzione, alla formazione degli operatori della scuola, della sanità e dei servizi sociali ed alla ricerca, sia nel campo biomedico che in quello pedagogico, tramite i quali dare supporto alle necessità delle famiglie diffuse su tutto il territorio nazionale.

2 APRILE A CREMONA – A Cremona, sabato 2 aprile dalle 20.45 in Cortile Federico II si terrà “#sfidAutismo”, una serata, organizzata dall’associazione Accendi il Buio, che vedrà alternarsi genitori, operatori, insegnanti, sportivi per spiegare che cos’è l’autismo e come imparare a convivere con questo disturbo all’interno della famiglia, della scuola e della società.

Si cercherà di dare una risposta a tutti quei genitori che si sentono sostenuti oggi dalla legge italiana, ma che ben sanno che al compimento del 18esimo anno d’età i loro ragazzi saranno completamente abbandonati a se stessi. Nel corso della serata verranno presentate le associazioni e gli enti del territorio che possono affiancare e sostenere le famiglie per contribuire a migliorare la loro qualità di vita; ma soprattutto promuoverne la consapevolezza e sensibilizzare l’opinione pubblica per una sindrome che purtroppo è in continuo aumento. Conduce la serata: Cristina Coppola, giornalista di Cremona1

Interverranno:

-Simone Pegorini, padre di Giulio, bambino affetto da autismo. Simone testimonierà l’esperienza di vita di una famiglia con bambini autistici

-Gianluca Galimberti, Sindaco di Cremona, che porterà il saluto delle istituzioni locali, Mauro Platè, Assessore allo sport

-Rappresentanti di Fondazione Sospiro che daranno un apporto scientifico alla serata sul tema dell’autismo.

-Andrea Marchesi dj e speaker radiofonico di radio deejay

-Vanoli Basket con i suoi atleti che firmeranno alcune magliette che saranno cedute in cambio di offerte per raccogliere fondi

-Studenti dello IAL , centro di formazione professionale, che hanno realizzato i bozzetti per la locandina della serata

-Alcune insegnati del territorio cremonese e alcune mamme che racconteranno le loro esperienze

-Diskanto che accompagnerà la serata con musica

-Fondazione I Bambini delle Fate

-Associazione Accendi il Buio

SINDROME SPETTRO AUTISTICO- Dalle ultime stime degli Stati Uniti un bambino su 88 soffre di  sindrome dello spettro autistico, un dato  cresciuto di 10 volte negli ultimi 40 anni. Il numero dei maschi con autismo è di 4-5 volte superiore a quello delle femmine. I farmaci specifici contro questo disturbo non esistono, mentre ve ne sono pochi che danno modesti risultati e soltanto per alcune manifestazioni associate all'autismo. La sindrome dello spettro autistico è caratterizzata da deficit nella interazione, nella comunicazione sociale e da comportamenti ripetitivi e interessi ristretti. All’autismo si aggiungono spesso comportamenti problematici, talvolta intollerabili, quali l’aggressività immotivata verso di sé o verso gli altri. Oggi, liberato il campo dalle false ipotesi che colpevolizzavano i genitori o le persone con autismo, si pensa che per dare un chiarimento sulle cause dell’autismo sia necessario ricorrere allo studio delle interazioni fra fattori genetici ed i fattori biologici e chimici esterni. Recentemente è iniziata una ricerca internazionale, che ha l'obiettivo di individuare alcune malattie rare non ancora note e di poter diagnosticare quelle note che non hanno una diagnosi effettiva. Si auspica che tale ricerca individui anche alcune cause che determinano la sindrome dello spettro autistico.

Fonte: Fondazione Sospiro

1526 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online