Lunedì, 05 dicembre 2022 - ore 19.41

Sparisce il patrimonio, indagate una badante e sua figlia

Carabinieri eseguono sequestro preventivo da 100mila euro

| Scritto da Redazione
Sparisce il patrimonio, indagate una badante e sua figlia

Un decreto di sequestro preventivo emesso dal gip di Milano nei confronti di due donne di origine moldava, madre e figlia rispettivamente di 63 e 47 anni, e residenti a Galliate (Novara) e Trezzano sul Naviglio, in provincia di Milano, è stato eseguito dai Carabinieri di Corsico.

Lo ha reso noto il Comando provinciale di Milano.

    Il provvedimento, del valore di circa 100mila euro, è stato emesso perché le due donne sono ritenute le presunte responsabili di un'attività di circonvenzione incapace (con l'aggravante dell'abuso di relazioni domestiche, di coabitazione ed ospitalità) e autoriciclaggio.

    "Il provvedimento - spiegano i militari in una nota - trae origine dalla querela presentata da una anziana 87enne di Trezzano sul Naviglio affetta da gravi patologie nei confronti della sua ex badante (la 63enne) e di sua figlia, denunciando la totale sottrazione del proprio patrimonio".

    Dagli accertamenti è emerso che le indagate sarebbero riuscite ad impossessarsi di 161mila euro inducendola a compiere atti come l'apertura di un conto corrente cointestato e la sottoscrizione di una procura generale ad amministrare il patrimonio, giustificando tali operazioni con l'esigenza di ottenere una maggiore praticità nell'assistenza.

    Le due, secondo le accuse, avrebbero speso i soldi per estinguere un finanziamento e comprarsi due case a Milano e a Biella. Nel decreto è compreso il sequestro anche di un'autovettura e di conti correnti. (ANSA).

279 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria