Mercoledì, 23 settembre 2020 - ore 15.31

TRENORD, PILONI (PD): ‘LA REGIONE DEVE GARANTIRE TRENI CERTI E RIPRISTINARE LE CORSE SULLE LINEE DELLA PROVINCIA DI CREMONA’

“Abbiamo chiesto a Regione Lombardia di intervenire per il ripristino delle corse abolite sulle nostre linee e la possibilità per pendolari, viaggiatori e studenti di muoversi liberamente grazie ad una programmazione oraria più frequente e più compatibile con gli orari cittadini”.

| Scritto da Redazione
TRENORD, PILONI (PD): ‘LA REGIONE DEVE GARANTIRE TRENI CERTI E RIPRISTINARE LE CORSE SULLE LINEE DELLA PROVINCIA DI CREMONA’

TRENORD, PILONI (PD): ‘LA REGIONE DEVE GARANTIRE TRENI CERTI E RIPRISTINARE LE CORSE SULLE LINEE DELLA PROVINCIA DI CREMONA’

“Abbiamo chiesto a Regione Lombardia di intervenire per il ripristino delle corse abolite sulle nostre linee e la possibilità per pendolari, viaggiatori e studenti di muoversi liberamente grazie ad una programmazione oraria più frequente e più compatibile con gli orari cittadini”.

È quanto annuncia il consigliere regionale del PD Matteo Piloni che ha presentato oggi una interrogazione a risposta scritta in merito al ripristino delle corse ferroviarie Trenord di collegamento con la provincia di Cremona.

“In particolare sulla linea Cremona-Treviglio-Milano, sulla Cremona-Brescia e sulla Codogno-Cremona-Mantova, linee tuttora rimaste sprovviste di numerose corse nell’arco della giornata, specialmente in orari di punta – spiega Piloni e attacca - Le corse ferroviarie di Trenord continuano ancora oggi a subire riduzione e tagli senza alcuna organicità di sistema. Nonostante dal 30 maggio scorso non siano più in vigore le modifiche delle corse introdotte nella fase 1 per il contenimento del Covid, non sono ancora stati pubblicati gli orari definitivi delle corse in vigore dal primo settembre e gli utenti sono costretti a verificare ogni giorno se il proprio treno partirà o no. In sostanza, non è mai stato ripristinato il 100% delle corse, quindi non è stato rispettato quanto previsto dal contratto di servizio, oltretutto da poco rinnovato senza gara per altri 9 anni”.

“In piena Fase 3 e a pochi giorni dalla riapertura delle scuole, tutto questo è inaccettabile - conclude il consigliere dem -. Porterà gravissimi disagi ai pendolari e il rischio sarà che molti di loro non utilizzeranno più i mezzi pubblici. Chiediamo che la Regione garantisca un servizio efficiente e treni certi per i pendolari lombardi”.

Milano, 4 settembre 2020

 

180 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online