Mercoledì, 15 luglio 2020 - ore 20.47

Ufficio scolastico, già al lavoro la cabina di regia della rete scolastica cremonese

Nel primo incontro focus sulla pianificazione delle attività formative e attribuzione degli incarichi ai delegati del Provveditorato

| Scritto da Redazione
Ufficio scolastico, già al lavoro la cabina di regia della rete scolastica cremonese

Cremona, 4 dicembre 2019 - Si è concentrata sul tema della formazione e aggiornamento professionale dei docenti la prima riunione della cabina di regia della rete scolastica cremonese. I dirigenti al tavolo, convocati dal provveditore Fabio Molinari, hanno espresso l’esigenza di indirizzare le attività formative verso focus specifici, in particolare la salute e sicurezza sul lavoro e il trattamento dei dati personali alla luce delle nuove disposizioni del Gdpr. Due nodi appuntati sull’agenda del provveditore, già attivo sul fronte sicurezza: sarà calendarizzato per l’inizio del 2020 un incontro specialistico con i delegati di Inail e Ats Val Padana, mentre entro fine anno verrà firmato un protocollo d’intesa con Anmil per quattro ore di formazione gratuita. Altra materia che merita un approfondimento particolare è quella delle disabilità intellettive: i dirigenti si sono impegnati, in special modo, a individuare le linee guida di un percorso formativo incentrato sui disturbi dello spettro autistico.

Tra gli appuntamenti di aggiornamento già definiti figura, invece, l’incontro sul rapporto fra sviluppo umano e ambiente in programma venerdì 13 alle ore 10 nella sala Maffei della Camera di Commercio con Sara Bornatici (Alta Scuola per l’Ambiente dell'Università Cattolica ), Franco Giudice (Storia della scienza all’Università di Bergamo) e il vescovo monsignor Antonio Napolioni. Per inizio anno, invece, sarà fissata la data del seminario sull’utilizzo di strumenti foto-video a supporto delle attività didattiche.

La pianificazione dei programmi di formazione si lega alla distribuzione dei finanziamenti ministeriali ad hoc, che da quest’anno verranno indirizzati per il 60 per cento alle singole scuole. A questo proposito il provveditore ha suggerito la costituzione di una rete tra scuole per l’organizzazione di attività formative focalizzate su temi di interesse trasversale. Ogni istituto potrà aderire facoltativamente, mettendo a disposizione una quota del proprio budget dedicato.

La riunione di apertura dei lavori è stata anche l’occasione per attribuire incarichi specifici ai componenti della cabina di regia: «L’obiettivo è creare un vero e proprio sistema di delegazione dell’Ufficio scolastico territoriale - ha spiegato il provveditore Molinari - in modo da coordinare con efficacia le attività nelle scuole di ogni ordine e grado e partecipare attivamente alle varie iniziative disseminate nel territorio provinciale». Un approccio all’insegna della condivisione e della proattività. Ecco, di seguito, la distribuzione degli incarichi.

Maria Grazia Crispiatico: ludopatie, cyberbullismo, educazione alla salute

Laura Parazzi: orientamento, educazione stradale, dimensionanenti/concessione indirizzi

Paola Orini: educazione alla legalità

Pietro Bacecchi: musica, teatro, intercultura e educazione civica digitale

Alberto Ferrari: ludopatie, Pcto (ex alternanza) e progetti linguistici

Susanna Rossi: educazione alle differenze, intercultura e lingue

Flavio Arpini: violenza di genere e cyberbullismo

Claudio Venturelli: internazionalizzazione, promozione della lettura, educazione finanziaria e ambientale

426 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online