Domenica, 25 luglio 2021 - ore 14.58

Ungheria paese non democtatico, omotransfobico L’Europa tace | Rete studenti

Mentre l'Ungheria si trasforma in un paese non democtatico, omotransfobico e totalitario, l'Europa tace. Ancora una volta.

| Scritto da Redazione
Ungheria paese non democtatico, omotransfobico L’Europa tace | Rete studenti

Ungheria paese non democtatico, omotransfobico L’Europa tace

Mentre l'Ungheria si trasforma in un paese non democtatico, omotransfobico e totalitario, l'Europa tace. Ancora una volta.

 Negli ultimi giorni Orban ha approvato sia una legge che istituisce dieci fondazioni gestite dal governo che “indirizzeranno” atenei e accademie per “rafforzare l’identità nazionale”, che una normativa volta a vietare la diffusione di materiale che "promuove" il cambio di genere e l'omosessualità tra i minori di 18 anni.

 L'intento e la strategia del governo ungherese appaiono chiari: limitare e censurare giovani, boicottare la libera formazione accademica e culturale di studentesse e studenti, plasmare e azzittire le nuove generazioni. Assicurandosi, in questo modo, una presunta legittimità governativa.

 In Ungheria sono ormai sempre più frequenti gli atti di violenza e censura, di limitazione della libera espressione e della soggettività delle varie sensibilità presenti nel paese. Politiche che ricalcano quelle applicate negli anni più neri della storia europea ma che nessuno sembra voler riconoscere come campanelli d'allarme.

 In Ungheria la democrazia non esiste: noi non ci stiamo. Pretendiamo che l'Europa e l'Italia prendano una posizione incisiva e di opposizione a quello che risulta essere oramai un vero e proprio regime dittatoriale.

283 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online