Giovedì, 18 luglio 2019 - ore 17.26

Varese - Caccia ai reati più diffusi in ambito ferroviario

232 sono stati gli operatori impiegati, 398 le persone identificate e rilasciate, 93 stazioni e circa 200 i treni sottoposti a controllo, 21 i centri di raccolta di materiale ferroso e non sottoposti a controllo per il contrasto ai furti di rame.

| Scritto da Redazione
Varese - Caccia ai reati più diffusi in ambito ferroviario

Lo scorso 10 marzo, il network di Polizie Ferroviarie Europee RAILPOL ha organizzato l’ennesima azione comune denominata 11th Rail Action Day 24 Blue, durante la quale gli agenti del Compartimento Polfer per la Lombardia hanno intrapreso iniziative a carattere preventivo e repressivo per contrastare i fenomeni criminosi maggiormente diffusi nel contesto ferroviario.

Nella stessa intensa settimana sono stati eseguiti 9 arresti nonché 5 fermi di PG a livello compartimentale per reati di microcriminalità predatoria, ovvero furti ai danni di passeggeri Italiani e stranieri in transito nelle stazioni ferroviarie della Lombardia, perlopiù a carico di cittadini stranieri aventi una fascia di età dai 20 ai 40 anni.

In particolare, il giorno 12 c.m. sono stati arrestati, dalla Squadra di PG compartimentale, individui dediti al furto di bagagli a viaggiatori in arrivo con autobus provenienti dagli aeroporti Milanesi.

Analogo evento si è verificato il giorno 10 con due arresti per rapina in quanto i rei opponevano resistenza agli operanti intervenuti.

Il giorno 14 c.m. presso la stazione di Milano Porta Garibaldi venivano sorprese tre persone in possesso di bagagli sui quali erano applicati i dati di altri viaggiatori; pertanto si procedeva con il fermo di PG.

Per gli eventi sopra descritti, le refurtive venivano restituite ai legittimi proprietari.

 

Fonte PoliziadiStato

565 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

Esecuzione di due provvedimenti di allontanamento dalla casa famigliare e divieto di avvicinamento

Esecuzione di due provvedimenti di allontanamento dalla casa famigliare e divieto di avvicinamento

Nei giorni scorsi, personale della Polizia di Stato della Squadra Mobile, Sezione Reati contro la persona, della Questura di Varese ha proceduto all'esecuzione di due provvedimenti di allontanamento dalla casa famigliare e divieto di avvicinamento. Il primo caso riguarda un uomo di 45 anni residente nel capoluogo. Le indagini hanno avuto inizio nel febbraio di quest'anno, dopo che...