Martedì, 18 gennaio 2022 - ore 13.57

(Video) In Fabbrica Oggi: vite operaie nella realtà cremonese. Incontro Festa Unità Cremona

L’incontro alla Festa dell’Unità del PD di Cremona ‘IN FABBRICA OGGI’ , Vite operaie nella realtà cremonese è stato molto interessante. Infatti, credo da tempo, non si sentivano in pubblico alcuni rappresentanti RSU (Rappresentanze Sindacali Unitarie) parlare dei loro problemi nei luoghi di lavoro.

| Scritto da Redazione
(Video) In Fabbrica Oggi: vite operaie nella realtà cremonese. Incontro Festa Unità Cremona (Video) In Fabbrica Oggi: vite operaie nella realtà cremonese. Incontro Festa Unità Cremona (Video) In Fabbrica Oggi: vite operaie nella realtà cremonese. Incontro Festa Unità Cremona (Video) In Fabbrica Oggi: vite operaie nella realtà cremonese. Incontro Festa Unità Cremona


(Video) In Fabbrica Oggi: vite operaie nella realtà cremonese. Incontro Festa Unità Cremona

L’incontro alla Festa dell’Unità del PD di Cremona ‘IN FABBRICA OGGI’ , Vite operaie nella realtà cremonese è stato molto interessante. Infatti, credo da tempo, non si sentivano in pubblico alcuni rappresentanti RSU  (Rappresentanze Sindacali Unitarie) parlare dei loro problemi nei luoghi di lavoro.

L’incontro è stato introdotto  da Fabrizio Aroldi della Commissione Lavoro della Federazione del PD cremonese e coordinato da un giornalista del settimanale ‘ il Piccolo’.

Sono intervenuti rappresentanti sindacali delle RSU delle seguenti aziende: La Storti di Motta Baluffi, l’Arvedi di Cremona, la Bosch di Offanengo e di una fabbrica di Pozzaglio

Nel video una sintesi dei primi interventi

Alcuni temi che si sono evidenziati:

  • Oggi i lavoratori- in maggioranza-non votano più a sinistra e non hanno ‘memoria storica’ che i diritti che oggi vi sono- anche se continuamente messi in discussione- sono il frutto delle idee di sinistra;
  • I lavoratori non hanno più una forza politica di riferimento
  • Si è perso il senso generale delle lotte ed il tutto si concentra sul particolare; il delegato RSU è chiamato a risolvere ‘problemi del reparto’ e c’è un ripiegamento nell’individualismo;
  • Nella società e quindi in fabbrica non vi è più la consapevolezza del quadro dei diritti e quindi è necessario partire- su questi temi- dalle scuole.

In estrema sintesi è emerso che le lotte e le conquiste ‘collettive’  pesano meno ed il lavoratore oggi crede che conti di più la contrattazione individuale.

Red/welcr/gcst

Riprese di Gian Carlo Storti

 

1151 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online