Domenica, 23 febbraio 2020 - ore 23.21

Video sound art The Man into the map a Milano

la quarta edizione del festival dedicato all’arte e all’innovazione tecnologica

| Scritto da Redazione
Video sound art The Man into the map a Milano

Dal 6 all’11 luglio, al Museo Nazionale della Scienza e d ella Tecnologia Leonardo Da Vinci di Milano, la quarta edizione del festival dedicato all’arte e all’innovazione tecnologica

Milano, giugno 2014 - Al via la nuova edizione di VIDEO SOUND ART, il festival dedicato all’innovazione tecnologica in ambito artistico e alla contaminazione creativa, realizzato da Le Cicale dell’Arconte, con la direzione Artistica di Laura Lamonea e con il sostegno del Comune di Milano e del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo Da Vinci. Per questa quarta edizione, Video Sound Art si trasferisce negli spazi del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano (in via S. Vittore, 21) da domenica 6 a venerdì 11 luglio, come sempre, con un programma di respiro internazionale. Muovendo sempre più nella direzione di una ibridazione delle arti attraverso l’utilizzo di linguaggi e strumenti tecnologici, quest’anno il festival si caratterizza per la forte presenza di animazioni di illustrazioni attraverso la tecnica del Videomapping; padrino e ispiratore sarà l’illustratore milanese Beppe Giacobbe. Accanto a lui, tra gli altri artisti, il gruppo europeo AntiVJ, il tedesco Frieder Weiss, lo svizzero Yannick Jacquet e Rajan Craveri. Per quanto riguarda il programma musicale di VSA, quest’anno curato dall’artista svizzera Iokoi, regina dell’edizione 2014 sarà la raffinata cantautrice californiana Julia Holter e per i cultori della musica elettronica, da non perdere Fabrizio Somma AKA K-Conjog. Per questa nuova edizione del festival, così come per quella del prossimo anno, Video Sound Art sceglie il tema “The Man into the map” che caratterizzerà la linea artistica e di ricerca di questo biennio di lavoro. Mappe geografiche, metropolitane, cartografie concettuali, interattive, mappature sonore, videomapping: la mappa è diventata lo strumento espressivo di migliaia di artisti; intesa come chiave di conoscenza, essa è mezzo privilegiato per entrare in contatto con il mondo, come anticipa già nel 2003 Katharine Harmon, nel saggio “You Are Here – Personal Geographies and Other Maps of the Immagination”, testo ispiratore di questa edizione del festival. “The Man into the map” diviene quindi un indirizzo cui tendere alla ricerca di nuovi itinerari, nuovi territori dell’immaginario. Gli artisti protagonisti dell’edizione 2014 di VSA vogliono raccontare una personale visione o interpretazione della ‘carta del futuro’, senza tradire l’assunto su cui è nato e in questi anni si è sviluppato il festival, che lungi dall’essere una manifestazione dedicata alla video arte o alla tecnologia, intende invece presentare ibride forme di espressione artistica in cui forme d’arte tradizionali vengono contaminate e modificate dall’uso delle nuove tecnologie.

In allegato scaricabile l’intero programma 

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

901 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria