Venerdì, 27 novembre 2020 - ore 12.01

18 maggio 2013: La MILLE MIGLIA a Cremona

| Scritto da Redazione
18 maggio 2013: La MILLE MIGLIA a Cremona

E’ l’ultimo capoluogo di provincia prima del gran finale di Brescia. La “corsa più
bella del mondo” torna a Cremona, città che nel passato ha visto il passaggio di
numerose edizioni della storica Mille Miglia di velocità, compresa quella del 1940 a
guerra in corso.
La prima vettura in città prevista intorno alle 21:10, con il controllo timbro in Piazza
del Duomo. Attraversati anche alcuni Comuni della provincia. Poi rotta su Brescia
per il traguardo in viale Venezia.
Cremona, 13 maggio 2013 – Dopo un febbrile lavoro di selezione - 1.575 le registrazioni online
prevenute al Comitato Organizzatore - sta per prendere il via la 31^ rievocazione storica della
Mille Miglia.
415 le vetture di elevatissimo valore qualitativo, storico e sportivo selezionate, che dal 16 al
19 maggio disputeranno la gara attraverso l’itinerario da Brescia a Ferrara, Roma e ritorno,
lungo i 1600 km delle regioni italiane più affascinanti della Penisola. Una cavalcata mozzafiato
tra borghi storici e riserve naturali, seguendo un percorso che presenta alcune varianti rispetto alle
edizioni precedenti, ma sempre nel rispetto dei tracciati delle ventiquattro edizioni disputate dal 1927
al 1957.
A Cremona il passaggio della Freccia Rossa è previsto per la sera di sabato 18 maggio, con
l’arrivo della prima vettura in città alle 21:10 circa. In Piazza del Duomo il controllo del timbro, per
verificare il rispetto del percorso. Tra i paesi della provincia, il primo attraversato sarà Casalmaggiore,
sulle sponde del Po, con il passaggio della prima vettura intorno alle 20:35. Gli ultimi chilometri in vista
del traguardo di Brescia, con il gran finale in viale Venezia.
--------------
Tre equipaggi difendono i colori cremonesi
n. 9 Domenico Battagliola – Giuseppe Battagliola*
Lancia Lambda serie VII (1927)
Vettura rivoluzionaria, la Lancia Lambda introdusse elementi di particolare novità tecnica:
la carrozzeria a struttura portante invece del telaio e le sospensioni anteriori semiindipendenti.
La settima serie debuttò nel 1926: aveva un motore a quattro cilindri a V di
2374,89 centimetri cubici in grado di erogare 59,4 cavalli.
Questo modello si comportò sempre bene alla Mille Miglia e nel 1928 giunse perfino a
sfiorare la vittoria assoluta con l’equipaggio Gismondi/Valsania.
*Equipaggio non cremonese ma in gara per la Scuderia 3T autostoriche
n. 25 Giuseppe Fiorentini – Maria Grazia Passeri
Rally ABC 1100 (1929)
Un'importante vettura d'anteguerra dall'imponente e ben documentato passato sportivo,
questa Rally con telaio surbaisseè è un raro esemplare del 1929 con motore SCAP ed è
appartenuta a piloti britannici come Cutbill e Driskell che, tra il 1929 ed il 1930, l'hanno
guidata ai Trials di Lands ed Edimburgo, per poi condurla al terzo posto nella famosissima
"Double Twelve Race" di Brooklands nel Maggio del 1929.
n. 45 Bruno Roma – Primo Ider**
BNC 527 Monza, (1927)
Raro e meraviglioso esemplare di BNC 527, questa Monza è una delle quattro vetture
carrozzate da Duval in conformazione Sport. È dotata del piccolo ma scattante motore
Ruby 1075 a tre marce. Ha le stesse caratteristiche dell'auto iscritta alla Mille Miglia del
1929.
**Equipaggio non cremonese ma iscritto al Club Amatori Veicoli d’Epoca Cremona
PORSCHE DAY BONALDI TECH
Centro Porsche Bergamo
18 maggio 2012 - P.le Azzurri d'Italia - Cremona
Sabato 18 maggio, dalle ore 9 alle 17, in un’area appositamente attrezzata sul piazzale
Azzurri d’Italia, i clienti Porsche della provincia di Cremona, potranno, su prenotazione,
usufruire del check up gratuito, Street Check, dello propria auto grazie alla presenza dello
Staff Tecnico del Centro Porsche Bergamo Bonaldi Tech S.p.A.
Sarà inoltre possibile effettuare prove di vari modelli dello gamma Porsche su un breve
percorso appositamente allestito.
Gruppo Bonaldi
Un universo cucito a misura d'auto. Lo sguardo rivolto al futuro
Bonaldi è oggi una delle più importanti realtà nel settore automobilistico, sinonimo di
motori nel panorama europeo oltre che nazionale.
Una leadership confermata dai numeri: un fatturato consolidato che supera i 200 milioni di
euro, la vendita di oltre 200.000 automobili in 50 anni di attività, la collaborazione di più di
240 dipendenti e di diversi rivenditori autorizzati esterni.
Il Gruppo Bonaldi rappresenta otto marchi distinti con propria struttura organizzativa e
commerciale: Audi, Volkswagen, Škoda, Seat, VW Veicoli Commerciali, Porsche,
Lamborghini, oltre a Supernova Car Outlet, punto di riferimento nel mercato dell'usato di
qualità con oltre 1000 veicoli venduti ogni anno.
La filiale di Treviglio, concessionaria per i marchi Audi, Volkswagen e VW Veicoli
Commerciali, completa l'offerta del Gruppo Bonaldi in ottica di servizio più capillare sul
territorio sia in termini di Vendita che di Assistenza
-------------------------------

Per saperne di più sulle Mille Miglia 2013 clicca qui
http://www.welfarenetwork.it/images/nuoveimm/allegati2/cartella_mm_2013.pdf


Per la storia delle Mille Miglia dal 1927 al 2012 clicca qui
http://www.welfarenetwork.it/images/nuoveimm/allegati2/storia-della-mille-miglia-1927-2012.pdf

 

 

1429 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

Coldiretti Cremona: 'Che questa inconsueta giornata del Ringraziamento ci porti vita e speranza'

Coldiretti Cremona: 'Che questa inconsueta giornata del Ringraziamento ci porti vita e speranza'

Ai piedi dell’altare, un cesto con i prodotti della terra e due composizioni di fiori gialli avvolti nelle bandiere della Coldiretti hanno voluto segnalare ai fedeli (e ai tanti agricoltori che hanno seguito la Santa Messa attraverso i canali diocesani, da quelli online alla diretta televisiva di Cremona 1) il valore speciale di una celebrazione da sempre attesa e sentita da tutte le famiglie che vivono di agricoltura.
Prefettura Cremona Positivo incontro su Covid con le OO.SS.  per la sicurezza della grande distribuzione

Prefettura Cremona Positivo incontro su Covid con le OO.SS. per la sicurezza della grande distribuzione

Alla riunione, data l’importanza del tema, hanno preso parte anche i Sindaci dei tre distretti del territorio, il capoluogo Cremona oltre a Crema e Casalmaggiore, la Camera di Commercio e per le associazioni datoriali la Federdistribuzione, la Confesercenti, la Confcommercio e i responsabili dei principali ipermercati e supermercati della grande distribuzione sul nostro territorio.