Sabato, 03 dicembre 2022 - ore 13.21

84 milioni per accorciare liste d'attesa in sanità lombarda

Fontana e Moratti, raggiungere e superare livelli pre-Covid

| Scritto da Redazione
84 milioni per accorciare liste d'attesa in sanità lombarda

 Via libera dalla Giunta regionale della Lombardia alla delibera che stanzia 84 milioni per attuare il 'Piano annuale delle liste d'attesa' in sanità.

L'obiettivo è raggiungere e superare per ogni trimestre i livelli del 2019, ovvero prima dell'impatto della pandemia Covid.

Ciò dovrà avvenire attraverso l'indicazione di un target minimo di prestazioni da raggiungere e dei settori che al momento presentano maggiori criticità. Dei quasi 84 milioni previsti dal piano, 44 milioni sono destinati alle strutture pubbliche e 40 a quelle private convenzionate accreditate.

    "Oggi con un importante investimento di 84 milioni di euro, che abbiamo deciso di stanziare dal bilancio regionale, riprendiamo il cammino per dare una risposta più immediata ai bisogni di cura dei lombardi", commenta in una nota il presidente della Regione Attilio Fontana. "Con il provvedimento di oggi - ha spiegato la vicepresidente e assessore al Welfare Letizia Moratti - proseguiamo la nostra azione in un percorso innovativo sulle liste d'attesa. C'è un target preciso, un obiettivo per i direttori generali e per le strutture private e si entra anche nel dettaglio delle prestazioni su cui concentrarsi maggiormente".

    Il piano delle liste d'attesa partirà venerdì 1 aprile e interesserà le strutture pubbliche e le strutture private convenzionate accreditate con valutazioni trimestrali che avranno scadenza il 30 giugno, il 30 settembre e il 31 dicembre di quest'anno. Come parametro di riferimento sarà utilizzato il 'trimestre', partendo da aprile e arrivando a dicembre del 2019.

    La Direzione Generale Welfare chiederà una 'produzione' di almeno il 110% rispetto alle prestazioni di quell'anno dell'area dei ricoveri chirurgici programmati e dell'area specialistica ambulatoriale. Priorità sarà data all'attività di chirurgia programmata, in particolare nell'area oncologica, di diagnostica strumentale e di screening. (ANSA).

330 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria