Lunedì, 03 agosto 2020 - ore 22.07

A Brescia Torna ‘Fermata Alzheimer’ il 15 e 20 novembre

Il tour voluto da Korian per sensibilizzare gli italiani sulle demenze che colpiscono 1,2 milioni persone in Italia e 50 milioni nel mondo

| Scritto da Redazione
A Brescia  Torna ‘Fermata Alzheimer’  il 15 e 20 novembre

A Brescia  Torna ‘Fermata Alzheimer’  il 15 e 20 novembre

Il tour voluto da Korian per sensibilizzare gli italiani sulle demenze che colpiscono 1,2 milioni persone in Italia e 50 milioni nel mondo

A grande richiesta arriva anche la tappa bresciana con un doppio appuntamento:  

 *Il 15 novembre in Largo Formentone per “vivere l’Alzheimer per 10 minuti” 

*  Il 20 novembre, con la Vicesindaco Laura Castelletti, il Prof. Marco Trabucchi e il Dott. Angelo Bianchetti, proiezione del film 'Ho sposato mia madre', film girato nelle strutture Korian che parla dell’amore dei figli verso i genitori affetti da Alzheimer 

  Brescia, 12 novembre 2019. È stato presentato oggi presso Palazzo Loggia a Brescia alla presenza del Vicesindaco e Assessore alla Cultura Laura Castelletti, la tappa bresciana di “Fermata Alzheimer”, il tour voluto da Korian per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle demenze che colpiscono solo in Italia 1 milione e 200 mila persone e 50 milioni nel mondo. La crescita negli ultimi anni è vertiginosa e si stima che il numero triplicherà in 30 anni. Ecco perché Korian, dopo le prime 11 tappe che hanno riscontrato un grande successo in termini di pubblico e interesse, ha deciso di andare avanti e propone 5 nuove tappe durante tutto il mese di novembre.

“La popolazione della nostra parte del pianeta vive sempre più a lungo, ma non sempre nel migliore dei modi. Malattie come l’Alzheimer e in generale le demenze senili sono di grande impatto per la società e le nostre comunità – sottolinea la Vicesindaco di Brescia Laura Castelletti - “sia per il numero delle persone affette, sia per le ricadute di tale malattia sui tempi e sulla qualità di vita dei familiari impegnati nell’assistenza. Ed è una questione in larga parte femminile, sia nell’uno che nell’altro campo. È importante capire e riconoscere le demenze, ed è importante offrire a chi ne è affetto e ai loro caregiver gli strumenti per affrontarla e per reagire alle difficoltà, anche soprattutto di normale quotidianità”. 

Il Gruppo Korian, con centri in Italia, Francia, Germania, Belgio, Paesi Bassi e Spagna, è leader europeo nei servizi di assistenza e cura, e vanta una forte expertise nella gestione di pazienti con demenza. L’Alzheimer e le demenze in genere sono infatti una delle prime cause di ricovero in residenze assistite.  Korian offre ogni anno assistenza a 5500 pazienti affetti da questa patologia, forte di un approccio targato Korian che prende il nome di “Positive Care”. Per le forme di Alzheimer e di demenza grave, Korian dispone inoltre in Italia di 17 centri specializzati dotati di un nucleo protetto e due Centri Diurni Integrati appositamente dedicati. In tutte queste strutture vengono offerte ai malati di Alzheimer le condizioni necessarie di tutela e gli stimoli riabilitativi adeguati alle loro compromesse capacità cognitive e funzionali attraverso specifici progetti di terapia non farmacologica, uno dei punti cardine del Positive Care.

Per saperne di più vedi allegato

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

333 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online