Giovedì, 22 agosto 2019 - ore 06.35

A Cremona Sabato 27 e domenica 28 aprile torna la musica in corso Garibaldi

Inizia il ciclo di concerti della rassegna SguardoConCorde

| Scritto da Redazione
A Cremona  Sabato 27 e domenica 28 aprile torna la musica in corso Garibaldi

A Cremona  Sabato 27 e domenica 28 aprile torna la musica in corso Garibaldi

Inizia il ciclo di concerti della rassegna SguardoConCorde

Sabato 27 aprile torna la musica in corso Garibaldi. Si rinnova infatti anche quest’anno l’appuntamento di SguardoConCorde, serenata sotto il balcone della casa nuziale di Antonio Stradivari. Il tratto di corso Garibaldi antistante l’abitazione nella quale il sommo liutaio abitò dal 1667 fino al 1680 si trasformerà così in una sorta di platea dove si potrà assistere alla perfomance di artisti che accompagneranno il pubblico in un suggestivo viaggio musicale. E per i primi due appuntamenti, il suono delle note si unirà al profumo e ai colori dei fiori che trasformeranno il centro in un grande giardino per il tradizionale appuntamento de Le Invasioni Botaniche.

Il primo dei cinque concerti in programma, che si terranno sempre alle 18, vede protagonista il violinista bresciano Daniele Richiedei, che il pubblico cremonese ha già avuto modo di apprezzare in tale contesto, con l’esecuzione di alcuni brani tratti dal suo ultimo album, Northern Lights (aSimpleLunch). Northern Lights è una suite improvvisata per violino solo, pensata come un’unica opera, un viaggio nella cultura musicale del Nord Europa. Il lavoro prende spunto principalmente dalla tradizione folk, pur essendo influenzato anche da altro, come il rock e la musica classica e contemporanea. In questa registrazione, pubblicata in digitale, su CD e su LP in vinile a tiratura limitata, Daniele Richiedei usa esclusivamente il suo strumento (senza l’aggiunta di elettronica) con l’intento di esplorarne a fondo le risorse timbriche naturali. Come dichiara l’artista Emanuele Maniscalco che si è esibito con lui “Daniele è un protagonista curioso, agile e generoso: non solo non cade sotto il peso dell’eredità storica, ma è anche un virtuoso che sa ascoltare lo spazio e adattarvi il proprio gesto (una delle qualitaÌ€ piuÌ€ rare in un musicista). Northern Lights eÌ€ la sua storia solitaria fin qui, fatta di frammenti di luoghi del cuore realmente vissuti o anche solo immaginati; grazie a questo disco, può diventare anche la nostra, tanto semplice quanto necessaria”.

Secondo appuntamento di SguardoConCorde domenica 28 aprile con Maxime Grizard accompagnato al pianoforte del Maestro Roustem Saitkoulov. Maxime Grizard, giovanissimo, ha solo 11 anni ed è un violoncellista prodigio. E’ come se il violoncello fosse l'estensione della sua mano, del suo corpo, della sua anima: così lo descrive chi l’ha sentito suonare. Le sue capacità tecniche ed espressive gli consentono di affrontare con successo importanti concorsi internazionali che affronta con grande slancio. Ha iniziato ad interessarsi alla musica a sette anni suonando il pianoforte. Studente prima al Conservatorio di Achères poi in quello di Saint-Germain-en-Laye, vicino a Parigi, un anno più tardi sceglie il violoncello, strumento che scopre e che suona con una tale passione che, nel 2017, dopo soli tre anni di studio, risulta vincitore al concorso Vatelot-Rampal e al concorso Flame rivolto ai bambini dai sei anni in poi. Selezionato per la trasmissione Prodigi di France 2, che presenta ogni anno i bambini che si sono distinti per il loro talento, Maxime seduce con la sua abilità e la sua maturità la giuria, il pubblico e i telespettatori per la sensibilità con cui interpreta un brano della colonna sonora del film Schindler's List. Primo classificato nella sua categoria, incanta nuovamente il pubblico con il brano Vocalise di Rachmaninov interpretato con Gauthier Capuçon, membro della giuria. Il 6 aprile 2018 ha partecipato al concerto UNESCO 2018 nella sede di Parigi di questa organismo.

Maxime Grizard, accompagnato al pianoforte del Maestro Roustem Saitkoulov, eseguirà da Phantasiestücke op. 73 di Robert Schumann Zart und mit Ausdruck-Tenero e con espressione; Lebhaft, leicht; Rasch und mit Feuer-Allegro con brio, da From Three Old Viennese Dances (Da Tre danze viennesi) di Fritz Kreisler Schön Rosmarin e Liebesfreud. A seguire di Sergej Vasil'evič Rachmaninov Vocalise op. 34 n° 14 e Sonata for cello and piano op. 19, 3rd movement: Andante. Chiuderà il concerto Pezzo-Capriccioso op. 62 di Pëtr Il'ič ÄÂŒajkovskij.

Protagonista degli appuntamenti di SguardoConCorde dell’8 giugno e del 13 luglio sarà la violinista Anastasiya Petryshak e, infine, sabato 27 settembre sarà Daniele Richiedei a chiudere questa quinta edizione.

La prima parte della rassegna si colloca all’interno della manifestazione Su e giù per il Corso, messa a punto dal Comune con il sostegno di Confcommercio, Confesercenti, Asvicom Cremona, del Centro Commerciale CremonaPo e del Credito Padano, per vivacizzare ed accompagnare lo shopping nel centro cittadino ed anche lungo il tratto pedonale di corso Garibaldi, con animazioni ed intrattenimenti durante i fine settimana sino a maggio.

*******************

Note biografiche di Daniele Richiedei

Daniele Richiedei si esprime tanto nella musica da camera classica, quanto nella contemporanea, nel jazz e nell’improvvisazione. Oltre alle regolari collaborazioni con musicisti e ensemble di chiara fama, agisce da creativo ideatore di numerosi progetti musicali, nella costante ricerca di un’estetica musicale organica, pur libera da etichette di mercato. È laureato con master sia in violino classico che in violino jazz (110/110 e Lode in entrambe le discipline). Si è perfezionato frequentando numerosi corsi e masterclass in Italia e all’estero (Tokio String Quartet, Massimo Quarta, Stefano Montanari, Siena Jazz 2010, Nuoro Jazz 2011, C.d. M. Didier Lockwood, Stefano Battaglia) e, per un anno, la Hochschule Fur Musik di Detmold (Germania) con il prof. Marco Rizzi. Ha cominciato a suonare il violino da bambino nel gruppo folk dei Sonadùr di Bagolino (BS), ma questa esperienza non si è mai ridotta a preistoria della sua vocazione; senza di essa non ci sarebbero state probabilmente la curiosità di sperimentare, la versatilità come dimensione connaturata del far musica. Daniele Richiedei si è esibito in alcuni fra i più importanti club, teatri e festival d’Italia, e in Svizzera, Austria, Germania, Regno Unito, India, Oman, U.S.A., con artisti quali: Sentieri Selvaggi, Ensemble del Teatro Grande, Fausto Beccalossi, Marc Ribot, Emanuele Maniscalco, Peo Alfonsi, Baustelle, Konstantin Bogino, Michael Blake, Ryan Blotnick, Sandro Gibellini, Simone Massaron, Mauro Ottolini, Enrico Terragnoli, Giulio Corini, Maria Faust, Fulvio Sigurtà, Mary Halvorson, Jamaladeen Tacuma, Massimiliano Milesi, Stefano Battaglia, Oscar Del Barba, Sandro Laffranchini, Laura Marzadori, Andrea Rebaudengo, Mirco Ghirardini, Kleidi Sahatchi, Salvatore Quaranta, Paolo Bonomini, Alfredo Zamarra, Luca Ranieri, Orchestra del Teatro Regio di Parma, Orchestra Festival Pianistico Internazionale A.B.Michelangeli, Orchestra da Camera di Brescia.

Ha pubblicato come leader gli album "Norhtern Lights" (aSimpleLunch 2018), “Camera Oscura” (FreeCom, 2014) e “Mimì” (Fritz Records, 2017), e in qualità di camerista il CD “A. Bonera – Chamber and piano works” (Phoenix, 2013). Ha curato inoltre il libro “Storie da Suonatori – La tradizione musicale del Carnevale di Bagolino e Ponte Caffaro” (LiberEdizioni, 2018), e partecipato a numerose sessioni di registrazione, con orchestre lirico-sinfoniche, gruppi jazz, e pop, pubblicate per etichette come Sony Classics, Atlantic, Decca, Amadeus, Warner. Tiene regolarmente corsi di violino jazz e laboratori di improvvisazione musicale.

 

 

645 visite

Inizia il ciclo di concerti della rassegna SguardoConCorde

27 Aprile 2019 17:00 - 28 Aprile 2019 20:00
A Cremona in corso Garibaldi
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

Cremona Summer Festival 2019: Coro Ponchielli Vertova con il Coro Meicon dal Giappone il 13 agosto

Cremona Summer Festival 2019: Coro Ponchielli Vertova con il Coro Meicon dal Giappone il 13 agosto

Martedì 13 agosto, alle ore 21, presso il Cortile Federico II, a Cremona, si esibiranno il Coro Ponchielli Vertova diretto dal M° Patrizia Berlenich insieme al Coro Meicon, proveniente dal Giappone, sotto la guida del Tenore Sakuzo Takada. Il programma prevede brani di Mascagni e di Verdi, oltre ad alcune opere della canzone popolare italiana. In caso di maltempo il concerto si svolgerà presso i Portici di Cortile Federico II. Il concerto è con ingresso libero e gratuito.