Martedì, 28 giugno 2022 - ore 23.43

ACQUISTI E NUOVE TENDENZE, MOBILE SHOPPING IN CRESCITA.

CODACONS: E’ UN CHIARO SEGNO DEI TEMPI, ME E’ INDISPENSABILE INCREMENTARE LA TUTELA DEL CONSUMATORE ANCHE IN AMBITO TELEMATICO AUMENTANDO LE GARANZIE.

| Scritto da Redazione
ACQUISTI E NUOVE TENDENZE, MOBILE SHOPPING IN CRESCITA.

Meno plastica, più digitale e app con servizi integrati: sono questi i trend emergenti tra i consumatori che si affidano agli strumenti digitali per effettuare gli acquisti. È quanto emerge da una ricerca condotta da Klarna, che ha intervistato oltre 13.000 consumatori provenienti da 13 Paesi, per capire come stanno cambiando le abitudini di acquisto degli utenti (che fanno sempre più affidamento sugli smartphone e sul mobile shopping) e quali sono le nuove tendenze che potranno definire le abitudini di shopping tramite smartphone nel prossimo futuro. La ricerca mostra una propensione sempre maggiore all’utilizzo degli strumenti digitali per effettuare gli acquisti. La maggior parte dei consumatori italiani (74%), infatti, ha utilizzato lo smartphone per fare shopping online, seguiti da francesi (68%), tedeschi (67%) e belgi (63%). Il Paese con la più bassa penetrazione di mobile shopping è invece l’Australia (57%). Inoltre in Italia si fa shopping tramite smartphone più spesso rispetto a due anni fa (58%), seguiti dagli utenti di Austria (53%), Germania (52%) e Paesi del Nord Europa (Finlandia 55%, Svezia 54% e Norvegia 50%). Nonostante questo, solo il 30% degli italiani preferisce acquistare via smartphone, mentre il 65% predilige ancora lo shopping tradizionale tramite computer. Questi dati classificano l’Italia al 9° posto su 13 in termini di preferenza per i dispositivi mobile, seguita da Francia (27%) e Belgio (25%), ma molto lontana dagli Stati Uniti (46%).

Codacons: “E non basta, il 76% dei consumatori italiani preferirebbe eliminare le comuni carte sostituendole in futuro con soluzioni digitali: tale scelta classifica gli italiani al 2° posto, subito dopo gli spagnoli (80%) ma con una media che supera quella globale (69%). E’ un chiaro segno dei tempi, riteniamo sia doveroso porre all’attenzione del legislatore questi dati essendo necessario predisporre più incisive forme di tutela per i consumatori anche online. E’ ora di un deciso cambio di rotta in tal senso. Per informazioni sul tema, segnalazioni e assistenza legale contattare il Codacons all’indirizzo codacons.cremona@gmail.com o al recapito 347.9619322”. 

156 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria