Domenica, 17 novembre 2019 - ore 22.24

Agevolazioni fiscali: tutte le spese detraibili nel 2019

Nel 2019 sono state introdotte novità interessanti in materia di agevolazioni fiscali: dall’ecobonus al sisma bonus, passando per le ristrutturazioni e per le detrazioni sulle donazioni, oggi andremo ad approfondire questo argomento per capire come muoversi.

| Scritto da Redazione
Agevolazioni fiscali: tutte le spese detraibili nel 2019

Le nuove agevolazioni fiscali del 2019

A metà aprile l’agenzia delle entrate ha pubblicato la nuova lista relativa alle agevolazioni fiscali. Una lista che include molte voci interessanti che si aggiungono all’elenco delle spese che potranno essere scaricate. Basti fare l’esempio dei costi sostenuti per abbonarsi ai mezzi pubblici, insieme alla sistemazione delle zone verdi private, come i prati e i giardini. Andando nel dettaglio, si parla del bonus verde con una detrazione Irpef al 36%, mentre per gli abbonamenti ci si colloca su una percentuale del 19%. E non è tutto, perché in questo elenco figurano anche le spese relative all’acquisto di apposite strumentazioni per le persone che soffrono di DSA.

Ecobonus, sisma bonus e ristrutturazioni

Nel lotto delle detrazioni fiscali del 2020 troviamo anche tutte le voci relative ai vari bonus per chi intende ristrutturare la propria casa. In primo luogo si parla dell’ecobonus e del sisma bonus, che in realtà non subiranno delle modifiche sostanziali, quindi rimarranno uguali a quelle dello scorso anno. Si potrà usufruire di una detrazione al 50% per l’acquisto di caldaie di classe A, mentre il sisma bonus prevedrà una detrazione al 100% delle spese relative alla diagnosi di tipo sismico. Per quanto riguarda la fase di ristrutturazione, si potrà contare su una detrazione del 65% o del 50%.

Le detrazioni sulle donazioni

Chiunque abbia donato una certa somma a un ente benefico, potrà detrarla in dichiarazione dei redditi, anche se ovviamente le cifre recuperabili possono variare da caso a caso. Ad ogni modo, per approfondire il tema delle agevolazioni fiscali sulle donazioni alle onlus con il 730, si possono visitare i siti delle associazioni, dove sono riportate tutte le informazioni necessarie. Esistono poi delle condizioni da rispettare, al fine di poter richiedere le detrazioni, ad esempio la tracciabilità del versamento. Anche l’organizzazione di una raccolta fondi indirizzata a una Onlus rientra nell’elenco delle casistiche accettate. Per quanto concerne la lista delle donazioni, qui troviamo quelle indirizzate alle ONG, agli istituti scolastici, alle associazioni sportive dilettantistiche, ai casi di calamità naturali e alle organizzazioni di volontariato.

Le spese per l’istruzione detraibili

Si chiude con le spese detraibili riguardanti il settore dell’istruzione, e nello specifico le attività scolastiche, quelle sportive e le mense. Nella lista degli oneri detraibili di questo tipo si trovano le spese corrisposte per gli asili nido, insieme a quelle per le scuole secondarie e universitarie. In realtà rientrano nell’elenco anche le spese sostenute per i corsi specializzanti o di perfezionamento, master e dottorati, test universitari e canoni di locazione per gli studenti.

Naturalmente, in tutti questi casi, conviene informarsi sulle singole situazioni e sui calcoli per capire esattamente qual è la misura della detrazione. Anche per via del fatto che, come accade sempre in questi casi, esiste un tetto massimo di spesa da rispettare.

280 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

GOVERNO: COLDIRETTI, BENE NO A RATIFICA ACCORDO CANADA (CETA)

GOVERNO: COLDIRETTI, BENE NO A RATIFICA ACCORDO CANADA (CETA)

“La decisione di non ratificare il trattato di libero scambio con il Canada (CETA) è una scelta giusta di fronte ad un accordo sbagliato e pericoloso per l’Italia contro il quale si è sollevata una vera rivolta popolare che ci ha visti protagonisti su tutto il territorio nazionale dove hanno già espresso contrarietà 15 regioni, 18 province 2500 comuni e 90 Consorzi di tutela delle produzioni a denominazioni di origine”.