Martedì, 17 maggio 2022 - ore 13.06

AISE L’EUROPA CHIEDE DI INTENSIFICARE LA LOTTA CONTRO GLI ABUSI SESSUALI SUI MINORI

È stata approvata oggi, giovedì 14 dicembre, una risoluzione non legislativa che valuta l’attuazione della direttiva UE del 2011 sulla lotta contro l’abuso sessuale sui minori. Il testo, redatto da Anna Maria Corazza Bildt (PPE, SE), è stato approvato con 597 voti in favore, 6 contrari e 20 astensioni.

| Scritto da Redazione
AISE L’EUROPA CHIEDE DI INTENSIFICARE LA LOTTA CONTRO GLI ABUSI SESSUALI SUI MINORI

AISE L’EUROPA CHIEDE DI INTENSIFICARE LA LOTTA CONTRO GLI ABUSI SESSUALI SUI MINORI

È stata approvata oggi, giovedì 14 dicembre, una risoluzione non legislativa che valuta l’attuazione della direttiva UE del 2011 sulla lotta contro l’abuso sessuale sui minori. Il testo, redatto da Anna Maria Corazza Bildt (PPE, SE), è stato approvato con 597 voti in favore, 6 contrari e 20 astensioni.

RUXELLES Rimuovere rapidamente i contenuti illegali da Internet o bloccare l’accesso; attuare misure contro i reati online, come il revenge porn e l’estorsione sessuale; e rafforzare la cooperazione di polizia e giudiziaria per proteggere i bambini migranti. L’europarlamento chiede agli Stati membri una più stretta collaborazione tra loro, con Europol e con l’industria informatica per combattere l’abuso e lo sfruttamento sessuale dei minori.

Rimuovere rapidamente i contenuti illegali

Le pagine web contenenti materiale pedopornografico devono essere rapidamente rimosse e, quando ciò non è possibile, gli Stati membri devono bloccare l’accesso a tali pagine all'interno del loro territorio nazionale.

Le autorità nazionali dovrebbero rafforzare la collaborazione con l’industria delle tecnologie dell’informazione, con i Paesi terzi e con Interpol, per velocizzare le procedure di notifica e rimozione nei casi in cui i contenuti illegali siano resi disponibili da Paesi terzi. Il testo raccomanda inoltre di stilare liste nere di siti web contenenti abusi sessuali su minori, da condividere tra gli Stati membri, con Europol ed Interpol e con i fornitori di servizi Internet.

Per proteggere i minori dagli abusi e dallo sfruttamento sessuale sono fondamentali risorse finanziarie e umane adeguate, un maggiore scambio transfrontaliero di informazioni e tecniche investigative digitali aggiornate.

Combattere le minacce online per i bambini

I deputati vogliono misure specifiche per combattere nuove forme di criminalità online, come la pubblicazione di immagini intime per vendetta e l'estorsione sessuale. Gli Stati membri che non lo hanno ancora fatto dovrebbero criminalizzare l’adescamento di minori e lo stalking online.

Proteggere i bambini migranti

[leggi tutto]

 

928 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online