Sabato, 15 dicembre 2018 - ore 17.06

AISM e Barcolana celebrano 50 anni La ricerca di AISM in gara a Trieste

Sulla randa di Vanish il 45512 porterà fortuna a tutte le persone con SM Trieste, 14 ottobre 2018. Barcolana e AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) festeggiano quest’anno i loro 50 anni.

| Scritto da Redazione
AISM e Barcolana celebrano 50 anni La ricerca di AISM in gara a Trieste

AISM e Barcolana celebrano 50 anni La ricerca di AISM in gara a Trieste

Sulla randa di Vanish il 45512 porterà fortuna a tutte le persone con SM  Trieste, 14 ottobre 2018. Barcolana e AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) festeggiano quest’anno i loro 50 anni.

Grazie a Vanish, dell’armatore Alvise Zanetti, AISM gareggerà all’insegna della solidarietà celebrando questo intenso 2018 prendendo parte a una delle più spettacolari regate italiane, cresciuta a tal punto da accogliere partecipanti da tutto il mondo, sotto il segno di un numero, il 45512, ben visibile sulla sua randa.

Questo numero, per AISM, rappresenta un manifesto, un impegno verso tutte le persone con SM. In particolare verso le persone con la forma più grave di sclerosi multipla, ancora orfana di terapie efficaci. Il 45512 è il numero solidale a sostegno della ricerca sulle forme progressiva di SM, che colpisce 1 milione di persone nel mondo. Molti di questi sono giovani.

Ma anche l’equipaggio di Vanish sarà straordinario, in questa storica manifestazione: sarà composto anche da Marco Salvetti, direttore del Centro di Neurologia e Terapie Sperimentali dell’Università La Sapienza di Roma e membro del Comitato Scientifico di FISM, la Fondazione dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla, e da Fanny Rapetti, giovane blogger dell’Associazione (www.giovanioltrelasm.it).

 Barcolana50 si terrà da venerdì 5 a domenica 14 ottobre 2018: dieci giorni di grandi festeggiamenti tra terra e mare.  Dove #SMuoviti, la campagna lanciata da AISM per la celebrazione del 50° anniversario di attività, da messaggio diretto che mira al coinvolgimento dell’opinione pubblica per informare e sensibilizzare sui temi della SM, della cura e della ricerca, diventa un invito a sostenere la ricerca sulla SM.

 #SMuoviti mette al centro le persone con sclerosi multipla. Sono loro i protagonisti, sono loro per primi che si “SMuovono” nella loro vita e per AISM, mettendo a disposizione la

loro storia. Loro non si fermano, con l’energia e la voglia di andare avanti, oltre la malattia. E vogliono vincere.

Sabato 13 ottobre alle h.19 presso il Bacino San Giusto, si svolgerà la Barcolana by Night. Gli equipaggi regateranno per la vittoria ma soprattutto per portare al traguardo il nome di molte associazioni di volontariato tra cui AISM, amplificando lo spirito di quanti, giorno per giorno, si mettono a disposizione degli altri e lottano per le cure e l’assistenza di persone che hanno bisogno dell’aiuto di tutti. “il Re Nero”, l’imbarcazione  della classe UFO associata per il secondo anno consecutivo ad AISM, valorizzerà la storia dei 50 anni di attività e il ruolo dell’associazione.

Il numero solidale 45512 del valore di 2 euro per ciascun SMS inviato da cellulari Wind Tre, TIM, Vodafone, PosteMobile, CoopVoce e Tiscali. 5 euro per ciascuna chiamata fatta allo stesso numero da rete fissa TWT, Convergenze e PosteMobile. Sarà di 5 o 10 euro per ciascuna chiamata fatta sempre allo stesso numero 45512 da rete fissa TIM, Wind Tre, Fastweb, Vodafone e Tiscali.

AISM è l’unica realtà italiana a occuparsi a 360 gradi della sclerosi multipla, una malattia grave del sistema nervoso centrale, cronica, imprevedibile e progressivamente invalidante, che colpisce per lo più i giovani. Con le celebrazione del  50° anniversario di attività ha lanciato la campagna #SMuoviti, un messaggio diretto che mira al coinvolgimento dell’opinione pubblica e vuole informare e sensibilizzare sui temi della SM, della cura e della ricerca, chiedendo il sostegno di ogni cittadino e delle Istituzioni.  #SMuoviti mette al centro le persone con sclerosi multipla. Sono loro i protagonisti, sono loro per primi che si “SMuovono” nella loro vita e per AISM,  mettendo a disposizione la loro storia. Loro non si fermano, con l’energia e la voglia di andare avanti, oltre la malattia.

 

525 visite

Articoli correlati