Giovedì, 02 febbraio 2023 - ore 15.06

Allo Zini #Cremonese 1 Torino 2 Ancora a zero punti | Giorgio Barbieri

La serie A per la Cremonese è tanta manna, dovremmo essere già contenti di partecipare a questa competizione

| Scritto da Redazione
Allo Zini #Cremonese 1 Torino 2  Ancora a zero punti  | Giorgio Barbieri Allo Zini #Cremonese 1 Torino 2  Ancora a zero punti  | Giorgio Barbieri

Allo Zini #Cremonese 1 Torino 2  Ancora a zero punti  | Giorgio Barbieri

La serie A per la Cremonese è tanta manna, dovremmo essere già contenti di partecipare a questa competizione

Avevo scommesso con alcuni amici che la Cremonese avrebbe raccolto quattro punti nelle prime tre partite di serie A. Avevo previsto un pari a Firenze (e ci sono andato vicino), una sconfitta a Roma (e avevo indovinato) e una vittoria in casa con il Torino. Scommessa persa, alla grande. Dopo tre partite la Cremonese è ancora ferma a zero punti in classifica e probabilmente lo sarà ancora martedì sera dopo la gara con l'Inter a San Siro. Però se le prime due partite con Fiorentina e Roma avevano lasciato l'amaro in bocca perchè la squadra avrebbe meritato qualcosa in più, oggi abbiamo la sensazione che in questa categoria tutto sia molto più complicato del previsto. Contro una squadra fisica come il Torino la squadra di Alvini non ha retto l'urto, ha cercato di resistere ma alla fine ha dovuto piegarsi sulle ginocchia. L'uno contro uno contro uno a tutto campo contro una squadra che ha adottato lo stesso sistema (ma con maggiore qualità) non ha retto, non poteva reggere. Lo si è visto subito che i granata, una volta superato il primo ostacolo a centrocampo, riuscivano ad arrivare nell'area grigiorossa con estrema facilità. Perchè se perdi il primo uno contro uno lasci alle spalle decine di metri che diventano terra di conquista per avversari più veloci. Il primo tempo è andato così, anche se poi il Torino è andato in vantaggio su una sfortunata autorete di Bianchetti. Non capisco come la Lega possa assegnare il gol a Vlasic, senza la deviazione del nostro difensore la palla non sarebbe entrata. Sino a quel momento, e anche dopo, la Cremonese non era stata in grado di organizzare un gioco che potesse far male al Toro. Rinvii lunghi del portiere Radu, qualche buona azione gettata al vento da errori in fase di rifinitura dei due attaccanti, molti passaggi sbagliati. Nella ripresa il Toro ha chiuso i conti con un tap-in di Radonjic che ha bruciato difensori e portiere. Alvini ha mandato in campo giocatori tecnici e Sernicola al 35' ha segnato il suo primo gol (un eurogol) in serie A riaprendo il discorso. Negli ultimi minuti i grigiorossi hanno attaccato a testa bassa, hanno sfiorato il pari. Ma alla fine ha vinto il Toro.

La serie A per la Cremonese è tanta manna, dovremmo essere già contenti di partecipare a questa competizione. E il popolo grigiorosso lo ha dimostrato con una grande coreografia ed un sostegno incessante sino alla fine. Non vedevamo uno Zini (un gioiellino) così pieno da tanti anni. Però permettetemi due domande. In mezzo al campo, anzichè solo interditori, non sarebbe meglio far giocare un regista in grado di lanciare le punte? Contro certe squadre la difesa a tre fatica a reggere, non è meglio stare un po' più chiusi? Io non sono un tecnico e anche i numeri lo confermano: più possesso palla dei grigiorossi, più tiri verso la porta, più tiri nello specchio. Però il numero più importante purtroppo è quello zero in classifica. Peccato, un risultato positivo sarebbe stato il più bel regalo per Giovanni Arvedi, che domani compie 85 anni. Auguroni.

 

 

800 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online