Mercoledì, 08 dicembre 2021 - ore 14.11

Archivio di Stato La carità a Cremona nel tardo Medioevo -Documento 5

Liber rationum 1450-1485 Il registro contiene la contabilità relativa a somme spese e ricevute a diverso titolo dal Consorzio per gli anni 1450-1485; nelle pagine finali è riportato l’inventario dei beni della possessione di Soresina del 1445 in copia del 1475; copia della lettera della duchessa di Milano datata 7 novembre 1457.

| Scritto da Redazione
Archivio di Stato La carità a Cremona nel tardo Medioevo -Documento 5

Archivio di Stato La carità a Cremona nel tardo Medioevo -Documento 5

Liber rationum 1450-1485 Il registro contiene la contabilità relativa a somme spese e ricevute a diverso titolo dal Consorzio per gli anni 1450-1485; nelle pagine finali è riportato l’inventario dei beni della possessione di Soresina del 1445 in copia del 1475; copia della lettera della duchessa di Milano datata 7 novembre 1457.

Registro cartaceo, legatura originale in pergamena con ribalta dotata di cinghia in cuoio rosso e fibbia metallica, cc. 230. Sul piatto anteriore della legatura un disegno a inchiostro e tempera che raffigura sant’Omobono circondato da fedeli.

ASCr, Istituto elemosiniere, Corpi soppressi, reg. 381.

-------------

Con la pubblicazione del post n.5  si è conclusa questa breve esposizione virtuale riguardante i due Consorzi cremonesi del XIV secolo, ma molte altre istituzioni si sono affiancate ad essi e hanno proseguito lungo i secoli l’attività caritativa, facendo di Cremona una città molto sensibile ai bisogni della società: un’attenzione che dimostra tuttora, affrontando con coraggio e generosità la crisi sanitaria che stiamo vivendo in questi mesi.

Per approfondire la storia della carità a Cremona, potete consultare il seguente catalogo e la bibliografia in esso citata apri allegato o recati all’Archivio di Stato di cremona

 

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

602 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online