Lunedì, 17 gennaio 2022 - ore 00.16

Assegnzione di due aree e un edificio per culto a Milano

Quasi trenta le diverse confessioni religiose che hanno fatto richiesta

| Scritto da Redazione
Assegnzione di due aree e un edificio per culto a Milano

Il Comune assegnerà entro l'anno attraverso un bando pubblico due aree e un edificio tutti da riqualificare e recuperare per la realizzazione di altrettanti luoghi di culto destinati a differenti confessioni religiose. Potranno partecipare al bando le confessioni religiose iscritte all’apposito Albo costituito dal Comune di Milano cui già appartengono 31 realtà e per cui, dopo la riapertura delle iscrizioni che si conclude oggi, è giunta la richiesta da parte di altre 29. Tra le confessioni che hanno fatto richiesta di iscriversi all’albo figurano: cristiani evangelici, ortodossi, pentecostali, buddisti, testimoni di Geova e musulmani.

Oggi nel corso della seduta della commissione consiliare Urbanistica, il Vicesindaco e assessore all’Urbanistica, Ada Lucia De Cesaris e l’assessore alle Politiche sociali, Pierfrancesco Majorino hanno illustrato ai consiglieri comunali i passi finora compiuti e quelli che si faranno per giungere all’assegnazione degli spazi: il 7 ottobre si svolgerà una seconda commissione consiliare Urbanistica, il 10 ottobre la delibera quadro sarà portata all’attenzione della Giunta per l’approvazione, a seguire sarà indetto il bando per l’assegnazione delle aree.

 “Procediamo verso l’assegnazione degli spazi per la realizzazione di nuovi luoghi di culto – hanno detto il Vicesindaco De Cesaris e l’assessore Majorino – seguendo il metodo della trasparenza. Non appena avremo terminato l’istruttoria per l’individuazione degli spazi tra quelli da riqualificare, che saranno recuperati e restituiti alla città, ne daremo adeguata comunicazione. Nel frattempo abbiamo condiviso i punti che saranno alla base del nostro bando ovvero che ad esempio i tre spazi non potranno essere assegnati ad una sola confessione religiosa e che da parte del Comune non vi sarà alcuna dispendio di risorse. La realizzazione sarà completamente a carico delle confessioni religiosi”.

In occasione di Expo 2015, è stato detto oggi un commissione, sarà messa a disposizione dei visitatori uno spazio interreligioso dove potranno pregare i fedeli di ogni religione.

In allegato il documento portato all’attenzione dei consiglieri comunali con i punti su cui sarà costruito il bando.

Fonte: Comune di Milano

801 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria