Lunedì, 06 febbraio 2023 - ore 20.35

Atalanta 1 #Cremonese 1 Il viaggio è davvero cominciato | Giorgio Barbieri

Non si vede ancora il porto di approdo ma la banchina da cui la Cremonese è partita ora è un po' più lontana.

| Scritto da Redazione
Atalanta 1 #Cremonese 1 Il viaggio  è davvero cominciato | Giorgio Barbieri

Atalanta 1 #Cremonese 1 Il viaggio  è davvero cominciato | Giorgio Barbieri

Per il momento sono solo piccoli movimenti, ma si può certamente affermare che la Cremonese ha lasciato definitivamente il porto di partenza. Il pareggio di oggi in casa dell'Atalanta è tanta roba, conquistato su un campo difficile e contro una squadra che non concede all'avversario punti di riferimento. Strappare un punto a Bergamo poteva sembrare una impresa impossibile e invece Alvini ha messo incampo una Cremonese da battaglia.

Una squadra che, pur sapendo di essere inferiore e con ancora tanti limiti tecnici, ha accettato la sfida di Gasperini. Ha sofferto, sbuffato, rischiato. Ma alla fine è riuscita a portare a casa un pareggio pesantissimo. Di solito si dice che non sono questi gli avversari con cui si devono conquistare punti, ma quando arrivano sono forse quelli che valgono di più.

L'Atalanta ha certamente avuto più occasioni (Radu ancora in giornata super) ma la Cremonese non è stata a guardare. Anzi avrebbe potuto passare in vantaggio prima con Dessers (ennesima scelta di movimento sbagliato, Sernicola (tiro alto di poco) e Escalante (grande risposta di Musso). I nerazzurri di Gasperini hanno spesso battuto il naso contro una difesa rocciosa e a volte anche cattiva, arrivando ad impensierire Radu con qualche tiro appena fuori dai sedici metri.

Nel primo tempo la Cremonese è invece ancora una volta in fase di costruzione del gioco, lasciando i due attaccanti soli e spaesati. Entrambi, come ha detto a fine gara Alvini, con ai piedi i mocassini per una camminata sul lungomare di Forte di Marmi e non le scarpe di calcio. Meglio nella ripresa, con qualche cambio che ha dato più vivacità alla manovra, su tutti quello dell'argentino Ascacibar.

L'Atalanta si è vista annullare giustamente un gol per un tocco di mano del nostro ex Okoli e poi ha trovato il vantaggio con Demiral su punuzione di Koopmeiners, il migliore di suoi. Il pareggio qualche minuto dopo è tutto merito di Ascacibar (al tiro) e del portiere Musso (al pessimo rinvio corto), con Valeri che sulla respinta non ha fallito da due passi. I migliori in campo? Sernicola, Valeri, Radu, Chiriches e Ascacibar. Bene stavolta Aiwu, discerto l'esordio di Meitè, qualche sprazzo di Pickel e Escalante. Ciofani ha giocato pochi minuti ma è riuscito a far ammonire nella stessa azione due giocatori atalantini.

Il viaggio è appena cominciato. Non si vede ancora il porto di approdo ma la banchina da cui la Cremonese è partita ora è un po' più lontana.

11 settembre 2022

471 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online