Giovedì, 12 dicembre 2019 - ore 15.17

Bergamo 3 DICEMBRE 2019 GIORNATA INTERNAZIONALE PER I DIRITTI DELLE PERSONE CON DISABILITÀ

Quest’anno il Comune di Bergamo con gli assessori alle politiche sociali e all’istruzione, Messina e Poli, aderisce alla giornata del 3 dicembre con una serie di iniziative ed un tema specifico ovvero la possibilità di autodeterminazione per le persone con disabilità.

| Scritto da Redazione
Bergamo 3 DICEMBRE 2019 GIORNATA INTERNAZIONALE PER I DIRITTI DELLE PERSONE CON DISABILITÀ

Bergamo 3 DICEMBRE 2019 GIORNATA INTERNAZIONALE PER I DIRITTI DELLE PERSONE CON DISABILITÀ

Quest’anno il Comune di Bergamo con gli assessori alle politiche sociali e all’istruzione, Messina e Poli, aderisce alla giornata del 3 dicembre con una serie di iniziative ed un tema specifico ovvero la possibilità di autodeterminazione per le persone con disabilità.

La possibilità di mettere le persone in condizioni di scegliere il proprio progetto di vita.

Le iniziative legate a questa giornata sono nate all’interno del tavolo con le associazioni che gli assessorati hanno costruito e aderiscono Spazio Autismo Onlus, Fondazione Angelo Custode, comitato bergamasco per l’integraZione, UILDM, i Pellicani onlus, ANFFAS, Costruire Integrazione Onlus, associazione disabili bergamaschi, omero, PHB, AIPD, Associazione San Paolo In Bianco, Associazione Genitori Presolana Acca insieme ai Consorzi Sol.Co. Città  Aperta E Ribes.

Sono state prodotte 800 magliette con la scritta ‘con te, io scelgo per me’e verrà chiesto di indossarle scattando una foto con #scelgoperme.

Sui pullman di ATB e sulla TEB già da sabato scorso sono appese la locandina del convegno del 7 dicembre e la scritta con i loghi della rete delle associazioni presente sulla maglietta

CONVEGNO - CAMBIARE PARADIGMA sabato 7 dicembre 2019 alle ore 8.45 – Auditorium del Liceo Scientifico Mascheroni

“Autodeterminazione delle persone con disabilità: veicolo di emancipazione e crescita sociale”

Il convegno, CAMBIARE PARADIGMA “Autodeterminazione delle persone con disabilità: veicolo di emancipazione e crescita sociale”, con la lectio di Dario Ianes, docente dell’Università di Bolzano, nasce dalla volontà del Comune di Bergamo di valorizzare e mettere le persone con disabilità al centro della riflessione culturale perché esprimano il proprio punto di vista, sia nelle richieste rispetto alle situazioni che riguardano i servizi, i diritti, l’inclusione, l’assistenza, l’educazione e la cura, ma anche sulle questioni di “senso”: delle disabilità, delle competenze, delle libertà di agire come cittadini, nel rispetto della diversità di ciascuno.

L’autodeterminazione può essere rappresentata come l’insieme dei diritti di ogni individuo, comprese le Persone con Disabilità, ognuna secondo il proprio grado di possibilità ed assumere la responsabilità della propria esistenza. La spinta all'agire autodeterminato caratterizza tutti gli individui, minori e adulti, indipendentemente dalle loro abilità e competenze, ed è una delle condizioni di base su cui si fonda la qualità stessa della vita di ognuno. L'educazione alla libertà e all'agire deve considerare la dimensione dell'autodeterminazione, anche nel momento in cui le persone presentano disabilità importanti con scarsi livelli di autonomia personale.

“Il convegno – spiega l’Assessore alle Politiche Sociali Marcella Messina - vuole essere un’occasione importante per riflettere insieme sugli interventi in essere per la difesa dei propri diritti, negli ambiti di: casa, lavoro, tempo libero, scuola, comunità. L’autodeterminazione è vissuta e raccontata con contributi ed esperienze di giovani, famiglie, istituzioni ed enti del territorio, per contribuire in modo determinante al progetto di vita di ognuno ed influire in un modo nuovo sui cambiamenti socio-culturali delle comunità in cui si vive. Gli assessorati alle politiche sociali e all’istruzione del Comune di Bergamo, attraverso linee di indirizzo delle politiche amministrative locali, intendono sostenere tutte le forme autodeterminazione delle persone con disabilità promuovendo un ascolto e un’alleanza attiva, per la creazione di progetti, servizi, azioni concrete delle esperienze positive in partnership con le molteplici realtà sociali ed educative del territorio.”

L’evento è promosso dal Comune di Bergamo Assessorato alle Politiche Sociali e Assessorato all'Istruzione in collaborazione con i Consorzi Sol.co. Città Aperta e Ribes e le Associazioni che si occupano di disabilità e inclusione.

141 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online