Domenica, 17 ottobre 2021 - ore 08.17

BERGAMO Come è nato lo Spirito del Pianeta ? Intervista a Ivano Carcano

Il Festival internazionale dei gruppi tribali e indigeni del mondo è aperto a Bergamo Area Fiere fino al 18 settembre

| Scritto da Redazione
BERGAMO Come è nato lo Spirito del Pianeta ?  Intervista a Ivano Carcano BERGAMO Come è nato lo Spirito del Pianeta ?  Intervista a Ivano Carcano BERGAMO Come è nato lo Spirito del Pianeta ?  Intervista a Ivano Carcano BERGAMO Come è nato lo Spirito del Pianeta ?  Intervista a Ivano Carcano

BERGAMO Come è nato lo Spirito del Pianeta ?  Intervista a Ivano Carcano [organizzatore dell'evento]

Il Festival internazionale dei gruppi tribali e indigeni del mondo  è aperto a Bergamo Area Fiere fio sl 18 settembre

 

Come è nato lo Spirito del Pianeta ?

È nato come un’esigenza personale di sapere, di conoscere il loro punto di vista, perché come sempre è successo, la storia l’hanno scritta i vincitori. Sono sempre stato appassionato di fumetti, come Zagor, Tex ecc, per cui il filo diretto coi nativi del Nordamerica era inevitabile. Quando ho avuto l’occasione di incontrarli dal vivo, è come se avessi visto la Madonna, ed ecco organizzata la prima serata, un martedì di marzo, acqua a catinelle ma il palazzetto era strapieno. Lì ho capito che se le persone hanno la possibilità, allora ascoltano e riflettono. Da lì è nato Lo spirito del pianeta

Quali lotte avete affrontato avanti per gli indigeni e i diritti umani?

In questi ultimi 20 anni abbiamo costruito centri culturali, pozzi e dispensari. E poi borse di studio, medici, infermieri, avvocati, giornalisti, scuole primarie e secondarie; abbiamo aiutato molte associazioni del nostro territorio, terremotati delle Marche e molto altro, per alcuni milioni di euro. Abbiamo protestato durante la lotta per l’acqua con i Sioux del Nord Dakota, in Groenlandia con gli Inuit, in Amazzonia, in Camerun per difendere da imprese italiane i Pigmei, in Guatemala per i contadini indigeni contro la Monsanto e molti altri.

L’ultima edizione del Festival si è svolta nel 2019 e l’anno scorso si sono tenute edizioni online. Quest’anno era tutto pronto per ricominciare, ma poi cosa è successo?

Non sappiamo precisamente, ma ci è stato consigliato di rivedere la nostra intenzione di utilizzare il Volo a vela di Valbrembo. Como posso esprimere certi valori con questi presupposti? Abbiamo rinunciato malgrado fossimo già in piena lavorazione con imprese, fogne, acqua ecc, un danno morale ed economico importantissimo. Ma andiamo avanti, i nostri sogni sono più importanti del nostro orgoglio e voltiamo pagina.

Il Covid-19 e le restrizioni hanno alimentato in molti il senso di paura e di angoscia, anche per il futuro. Oggi quanto c’è bisogno di spiritualità?

La spiritualità è fondamentale, la società è disgregata, le persone sono sempre più arrabbiate le une con le altre. Come sempre gli indigeni, quelli che usano dipingersi i volti che si mettono delle piume sulla testa, magari in perizoma, ci insegnano che gli anziani non devono mai essere messi in disparte, che i giovani guerrieri devono difendere le comunità, che le comunità possono superare i momenti difficili solo se unite e assieme, esattamente l’opposto di quello che il mondo occidentale ha fatto con i sui cittadini. Per questo io mi sento ancora di più indigeno e ne sono orgoglioso.

Ingresso gratuito. Consigliata la registrazione su: lospiritodelpianeta.it. Aperto dal lunedì al venerdì 18-24; sabato e domenica 10-24.

zonacheck

11 settembre 2021

857 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online