Domenica, 17 ottobre 2021 - ore 09.12

A BERGAMO TORNA LO SPIRITO DEL PIANETA

Dal 10 settembre al Bergamo Area Fiere

| Scritto da Redazione
A BERGAMO TORNA LO SPIRITO DEL PIANETA A BERGAMO TORNA LO SPIRITO DEL PIANETA A BERGAMO TORNA LO SPIRITO DEL PIANETA A BERGAMO TORNA LO SPIRITO DEL PIANETA

Il Festival internazionale dei gruppi tribali e indigeni del mondo riaprirà (finalmente) i battenti dopo una lunga attesa

Sarà la Fiera di Bergamo la nuova location per l’ormai conosciutissima manifestazione “Lo Spirito del Pianeta” che, dopo la pausa indotta dalla situazione pandemica, finalmente riprende le attività.

Tante presenze e buon cibo tipico

Aztechi, indiani Cree del Canada, Incas, gruppi dal Perù, dall’Amazzonia, dall’India sono solo alcuni dei popoli indigeni presenti, oltre a gruppi italiani e bergamaschi di tradizione: molti saranno gli intrattenimenti organizzati in modo da essere brevi ma continui per non creare assembramenti. L’area di 20.000 mq a disposizione presso la Fiera di Bergamo, così come il vastissimo parcheggio disponibile, consentiranno di accedere, partecipare e socializzare in sicurezza.

Gli ampi spazi permettono infatti di mantenere i necessari distanziamenti, allestire villaggi tradizionali di varie culture e adibire un’area dedicata agli espositori di artigianato, oltre che organizzare seminari, conferenze, laboratori e accogliere scultori, artigiani, pittori ed esperti di olistica. Ma non è tutto: come per le passate edizioni, ci sarà la possibilità di gustare cibo regionale tipico di varie parti del mondo, grazie alla presenza di ristoranti etnici e regionali, tra cui: brasiliano, vegan, tex-mex, eritreo, oltre all’offerta di kebab, pizza, piadine e crepes.

La formula per garantire la sicurezza e allo stesso tempo permettere di partecipare pienamente alla manifestazione, è stata pensata senza palchi centrali: i gruppi indigeni si esibiranno con danze tradizionali di 15 minuti in giro per la Fiera. Chiaramente, per non far perdere le singole esibizioni, le danze estemporanee saranno in momenti diversi e non si accavalleranno. Inoltre, ci saranno anche momenti in cui i gruppi saranno protagonisti di incontri e seminari con il pubblico.  Come in passato il festival sarà ad ingresso gratuito per permettere a chiunque di partecipare a questa importante occasione di apertura culturale e di intrattenimento di qualità che, in questo periodo così particolare, rappresenta anche un importante momento di ritorno ad una dimensione di socialità di cui, da troppo tempo ormai, si sentiva la mancanza.



L’annuncio dell’abbandono di Chiuduno da parte dello Spirito del Pianeta risale novembre 2019. La kermesse che porta sul palco le popolazioni indigene di tutto il mondo doveva trasferirsi, già dal 2020, alla Fiera di Bergamo. Un atto doloroso ma dovuto. «Al centro sportivo chiudunese potevamo accogliere, come da autorizzazione, un massimo di diecimila persone – spiegò Ivano Carcano, organizzatore del festival e marito della masai Simayiai Susan Muteleu – mentre alla Fiera di Bergamo ce ne stanno il doppio». Il festival: fino al 2019 e per 16 edizioni, è sempre stato ospitato dal centro sportivo chiudunese. Salvo qualche eccezione. La prima edizione, nel 2000, si è infatti tenuta a Brembate Sopra. Poi, fra il 2005 e il 2006, al Lazzaretto di Bergamo.

Per il 2020 però, a seguito della situazione sanitaria globale e nazionale, dopo la realizzazione dell’ospedale da campo all’interno della Fiera di Bergamo, si fu costretti al rinvio. E nel corso della primavera 2021 ci si è trovati di fronte allo stesso problema. Il tentativo di usare come cornice il Volo a Vela di Valbrembo, in forma diffusa cronologicamente, fino al 12 settembre, è fallito. Ora, finalmente, la soluzione migliore, quella pensata fin dall’inizio: il capoluogo Bergamo.

 

Per maggiori informazioni: www.lospiritodelpianeta.it  -  Email: info@lospiritodelpianeta.it

 

Ecco il programma delle serate, oltre alla presenza dei gruppi indigeni.

Venerdì 10 settembre. Giuseppe Festa e Lingalad, concerto letterario, presentazione del libro “I lucci della Via Lago”; ore 20.30 Veronica Borghesi, laboratori creativi per bambini e adulti; ore 21, Grace o Malley Quartet (Italia).

Sabato 11 settembre. Grace o Malley Quartet; il Bepi (Tiziano Incani) presenterà il suo libro “Il Castello” alle 21-

Domenica 12 settembre. Grace o Malley Quartet (Italia); Elisabetta Piccolo presenta il libro di favole ecologiche "la coccinella e la blatta soffiante" ore 17.

Lunedi 13 settembre. Rajasthan (india); con Veronica Borghesi, massaggi olistici e rituali alle 21. Martedì 14 settembre Trataburata (Italia). Mercoledì 15 settembre Ensemble Sangineto (Italia); Veronica Borghesi: conferenza sul tema “viaggio dell'anima" tra passato e futuro, ore 21.

Giovedì 16 settembre. Leslie’s World (Italia - Capoverde). Venerdì 17 settembre Coro Voci del Brembo (Valbrembo - Italia), area riservata a gruppi con presenza di adolescenti ed anziani; Emanuela Burini, presentazione del libro “Terre indiane. Giacomo Costantino Beltrami nel Nuovo Mondo (1823-1830)”.

Sabato 18 settembre. Trataburata (Italia), Veronica Borghesi (laboratori creativi per bambini e adulti), ore 16; ore 21 presentazione del libro “R-Evolution. Tutto è possibile”. Domenica 19 settembre Rajasthan.

Ingresso gratuito. Consigliata la registrazione su: lospiritodelpianeta.it. Aperto dal lunedì al venerdì 18-24; sabato e domenica 10-24.

zonacheck

953 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria