Giovedì, 12 dicembre 2019 - ore 22.39

Bonaldi (PD) Primarie a Crema. La solita figuraccia del Sindaco.

| Scritto da Redazione
Bonaldi (PD) Primarie a Crema. La solita figuraccia del Sindaco.

Ancora l’ennesima forzatura e l’ennesima figuraccia del sindaco di Crema. Come può il territorio essere unito di fronte a tanta debolezza.”
Stefania Bonaldi, capogruppo PD e candidata sindaco, non usa mezzi termini. “Quanto accaduto ieri in assemblea di Scrp è l’ennesima prova dell’inadeguatezza dell’amministrazione comunale di Crema. Il tema, infatti, come abbiamo già sostenuto, non è tanto la disquisizione tra newco pesante e leggera, poiché entrambe portano vantaggi e svantaggi. Il nodo è che tipo di strategia il territorio cremasco, insieme, vuole portare. In sintesi: in sintesi: che rapporto vogliamo avere con Lgh?
Questo è il tema che non è ancora stato chiarito. E nel frattempo passa una scelta che prevede una partecipazione del privato al 49%, al contrario di quel 40% di cui si era sempre parlato.
Inoltre non dimentichiamo che si sta trattando del futuro di 150 dipendenti e credo sia prioritario dare a queste persone risposte chiare e certe.
La debolezza politica del CDA di Scrp, che non è rappresentativo del territorio, l’incomunicabilità tra Scrp e Lgh, e la debolezza del Sindaco di Crema stanno creando una serie di dinamiche che, invece di creare condivisione, alimentano divisioni.
 
Nelle prossime settimane dovranno essere i consigli comunali protagonisti di questa partita ma siamo di fronte ad una proposta che ieri sera ha riscontrato l'astensione bipartisan di numerosi sindaci. Credo che a questo punto serva una bussola per orientarsi esaminando i punti di forza di una società mista pubblico privato ma anche i rischi. Ma soprattutto deve esserci chiarezza sulla strategia da percorrere partendo da una riflessione su Lgh. Una chiarezza che ad oggi non c’è e la forzatura di ieri sera alimenta solo dubbi e preoccupazioni. In quest'ottica Crema dovrebbe giocare il suo ruolo di capocomprensorio che Bruttomesso non e' in grado di garantire.

Inoltre viene anche da chiedersi quale atteggiamento stia tenendo la Lega Nord che prima chiede il rinvio, attraverso il suo segretario, e poi invece in assemblea, con i sindaci, sostiene la proposta.

A questo punto è opportuno che ci sia un presidio forte e condiviso sul tipo di modello da costruire, come già è stato chiesto a Pdl e Lega. A proposito può essere opportuno che il consiglio comunale di Crema sia il primo ad affrontare la discussione e affrontare la delibera che ratificherà la scelta, soprattutto per dare un segnale forte al territorio.
 
Stefania Bonaldi
Capogruppo PD Crema


 

1277 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria