Mercoledì, 12 giugno 2024 - ore 19.52

Casalmaggiore Cancellazione progetto Pioneer. Opinioni a confronto

La cancellazione è un sospiro di sollievo. I genitori erano d’accordo

| Scritto da Redazione
Casalmaggiore Cancellazione progetto Pioneer. Opinioni a confronto

Circolo Rive Gauche Prc di Casalmaggiore La cancellazione è un sospiro di sollievo. Signor direttore, la cancellazione del progetto Pioneer ci fa tirare un sospiro di sollievo. Progetti di questo tipo, ideologicamente schierati e legati a quella parte cattolica fondamentalista, non dovrebbero mai arrivare in una scuola, tanto meno se ‘pubblica’. Il comportamento dell’Amministrazione in relazione a questa vicenda è stato vergognoso, proporre progetti educativi scolatici non è certo compito suo, tanto meno se toccano temi così delicati, senza contare lo stanziamento di 8.600 euro di soldi pubblici. La presa in giro nei confronti dei cittadini, ormai palese, ci fa comprendere la serietà e lo spessore della giunta Bongiovanni. Ci sentiamo in dovere, visto il lavoro di controllo, verifica e denuncia, di ringraziare le minoranze, Cnc, Il Listone, compreso il Movimento cinque stelle, che hanno contribuito a far ritornare la navicella Pioneer da dove è venuta. Circolo Rive Gauche Prc di Casalmaggiore

-----------------

Fabio Araldi (Casalmaggiore): I genitori erano d’accordo. In riferimento alla discussione sulla mancata realizzazione del progetto Pioneer alla scuola elementare di Casalmaggiore, non è secondario ricordare l’opinione dei genitori, a cui io appartengo avendo una figlia in quarta classe. Infatti a suo tempo, su specifica richiesta della scuola, i genitori a larga maggioranza si erano espressi in termini favorevoli a dar luogo al progetto. Ciò a prescindere da chi il progetto lo avesse proposto per primo, se il Comune o la scuola. È vero infatti che una idea è valida o meno indipendentemente da chi la propone. I genitori in larga parte, la maggioranza appunto, valutarono di aderire. Visto come è andata mi chiedo: la funzione educatrice dei genitori sui propri figli è tenuta in debita considerazione oppure no, da chi fa tanto chiasso? Perché alla fine il punto è proprio questo. Noi, maggioranza silenziosa, non contiamo nulla? I figli sono i nostri, i primi interessati a loro siamo noi, non coinvolgeteci in beghe politiche perché a noi interessa il bene dei ragazzi. Fabio Araldi (Casalmaggiore)

1724 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online