Mercoledì, 22 settembre 2021 - ore 13.25

Casi Ventre e Attanasio: Cartabia firma due richieste di procedimento penale

| Scritto da Redazione
Casi Ventre e Attanasio: Cartabia firma due richieste di procedimento penale

La Ministra della Giustizia, Marta Cartabia, ha firmato due distinte richieste di procedimento penale, l’una nell’ambito del procedimento relativo al decesso in Uruguay del cittadino italiano Luca Ventre, l’altra nell’ambito del procedimento relativo all’omicidio in Congo dell’Ambasciatore italiano Luca Attanasio e del Carabiniere Vittorio Iacovacci.

Firmando queste due richieste, il 14 giugno scorso, la Ministra, per quanto di sua competenza, ha provveduto a rimuovere l’impedimento all’esercizio della giurisdizione italiana nei due procedimenti.

Luca Ventre è morto il 1° gennaio scorso a Montevideo, in Uruguay, dopo aver scavalcato il muro di cinta nell’ambasciata italiana. Le immagini delle telecamere di sorveglianza lo mostrano mentre viene fermato da un poliziotto uruguaiano che lo immobilizza tenendolo per il collo. Il trentacinquenne non riprende più conoscenza: verrà dichiarato morto in ospedale qualche ora.

L’Ambasciatore italiano in Repubblica Democratica del Congo, Luca Attanasio, è stato ucciso insieme al Carabiniere Vittorio Iacovacci – e al loro autista Mustapha Milambo – il 22 febbraio nei pressi della città di Goma. (aise) 

166 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria