Sabato, 16 ottobre 2021 - ore 01.59

Castelleone Magicamusica, dalla carta alle note: ecco ‘Fantastica’

Si è concluso sabato 19 dicembre ‘Caro magico amico ti scrivo’, il progetto di scrittura creativa realizzato in collaborazione con l’istituto comprensivo Pescara 8. Uno dei testi è stato tradotto in musica: ecco ‘Fantastica’, Lombardi: ‘È il nostro regalo di Natale’

| Scritto da Redazione
Castelleone Magicamusica, dalla carta alle note: ecco ‘Fantastica’ Castelleone Magicamusica, dalla carta alle note: ecco ‘Fantastica’ Castelleone Magicamusica, dalla carta alle note: ecco ‘Fantastica’

Castelleone Magicamusica, dalla carta alle note: ecco ‘Fantastica’

Si è concluso sabato 19 dicembre ‘Caro magico amico ti scrivo’, il progetto di scrittura creativa realizzato in collaborazione con l’istituto comprensivo Pescara 8. Uno dei testi è stato tradotto in musica: ecco ‘Fantastica’, Lombardi: ‘È il nostro regalo di Natale’

Castelleone, 20 dicembre 2020 – Parole, storie e pensieri per dare forma alla città dei sogni, un luogo ideale e fantastico. Si è chiusa nel pomeriggio di ieri, sabato 19 dicembre, la seconda fase del progetto ‘Caro magico amico ti scrivo’ dell’associazione MagicaMusica. Per mesi, i ragazzi, coordinati nell’occasione dall’insegnante Rita Porcari, dalla tirocinante psicologa Silvia Rozza e dalla giornalista Gloria Giavaldi, con la supervisione della psicologa Monica Dondoni, hanno scritto ai piccoli alunni della scuola primaria dell’Istituto comprensivo Pescara 8. Uno dei testi è stato tradotto in musica. La canzone si intitola, appunto, ‘Fantastica’, da oggi diffusa con un video colmo di foto e di storie sulla pagina di Facebook (reperibile qui) “È il nostro regalo di Natale” spiega il direttore Piero Lombardi.

Dalle parole hanno preso forma tre città, raccontate in sette racconti scritti a più mani dai ragazzi con disabilità dell’associazione e dagli alunni delle classi quinte e prime di Pescara. C’è l’isola Sussurrosa, dove gli abitanti parlano con gli occhi, la città di Altrove, dove le strade fatte di tappeti elastici consentono a ciascuno di toccare il cielo con un dito e costruire quotidianamente sogni. E, infine, Musamore, raccontata in due versioni e celebrata da ‘Fantastica’, dove le case sono fatte di strumenti musicali dai quali si generano armonia e buoni sentimenti. Poi ci sono tantissimi disegni colorati dei piccoli, che hanno riempito di speranza anche questo tempo.

Iniziato ad ottobre, il progetto, espressione del Magico Rinascimento, si è interrotto per qualche tempo a causa del lockdown. “Abbiamo dovuto rivedere il calendario degli incontri, organizzando un momento di condivisione online, ma siamo comunque riusciti a finire tutto secondo i tempi che ci eravamo prefissati. I ragazzi sono stati molto felici di questa esperienza. Hanno così potuto sperimentare una nuova arte ed intrattenere relazioni epistolari preziose”. In un’epoca in cui tutto è smart, MagicaMusica ha voluto far rivivere il tempo dell’attesa: “I ragazzi hanno scritto una prima parte di racconto, inviata via posta, portata avanti dai bimbi di Pescara e conclusa dai musicisti”. Poi, viceversa: “i bambini hanno dato sfogo alla fantasia, i ragazzi hanno continuato ed i piccoli hanno concluso”.

Sono nati così i racconti, pieni di colori, di speranza. E di sorprese. “Fantastica è il nostro miglior augurio di buon Natale. Speriamo che anche in questo momento d’emergenza, la nostra musica possa donare a tutti un po’ di speranza”. I racconti saranno anche il punto di partenza per la realizzazione delle scenografie, ad opera del Magico Atelier, dello spettacolo Cento passi, punta di diamante del progetto Magicamente, che, dato il protrarsi dell’emergenza sanitaria, si terrà appena possibile in un parco. “Tira le fila Magico Rinascimento, ossia il nostro desiderio di non fermarci, di rinascere ogni giorno con il sorriso sulle labbra” chiosa Lombardi.   

468 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online