Lunedì, 13 luglio 2020 - ore 15.21

Comitati di Quartiere in scadenza, il rinnovo quest’anno avverrà in due fasi

Sarà avviata una capillare campagna di comunicazione e di sensibilizzazione.

| Scritto da Redazione
Comitati di Quartiere in scadenza, il rinnovo quest’anno avverrà in due fasi

Cremona, 6 febbraio 2020 - Nel corso di quest’anno andranno a rinnovo sette Comitati di Quartiere: Quartiere 9 Giordano – Cadore (scaduto nell’aprile 2019); Quartiere 16 Centro (gennaio 2020); Quartiere 15 Bagnara – Battaglione (marzo 2020); Quartiere 2 Boschetto – Migliaro (ottobre 2020); Quartiere 5 Borgo Loreto – San Bernardo (ottobre 2020); Quartiere 4 Cambonino (ottobre 2020); Quartiere 14 San Felice – San Savino (ottobre 2020).

Tenendo conto dell’attuale Regolamento, che detta i tempi necessari per arrivare al momento dell’elezione, l’Amministrazione Comunale ha predisposto un percorso articolato in due fasi che porterà all’insediamento dei nuovi Direttivi che resteranno in carica quattro anni. Saranno coinvolti 7 Direttivi, 58 Consiglieri, 1.089 cittadini attualmente iscritti alle assemblee dei sette quartieri, 28.095 residenti maggiorenni (gli abitanti maggiorenni di Cremona sono 62.627).

Si tratta di un momento molto importante nella vita cittadina pertanto nel primo semestre verrà proposto il rinnovo dei seguenti comitati: Quartiere 9 Giordano – Cadore; Quartiere 16 Centro; Quartiere 15 Bagnara – Battaglione, mentre nel secondo semestre: Quartiere 2 Boschetto – Migliaro; Quartiere 5 Borgo Loreto – San Bernardo; Quartiere 4 Cambonino; Quartiere 14 San Felice – San Savino.

L’Art. 3 del vigente regolamento stabilisce che “I Comitati di Quartiere sono organismi territoriali apartitici, di partecipazione democratica, non hanno alcun fine di lucro ed operano per fini socio-culturali, sportivi, ricreativi e solidali per l’esclusivo soddisfacimento di interessi collettivi e per il bene comune del Quartiere.” Diviene pertanto significativo attivare un percorso che potrebbe rappresentare un punto di partenza per un nuovo raccordo con la città per rafforzare il sistema di relazioni presenti nei quartieri con le associazioni, i volontari e i cittadini per dare nuove risposte ai problemi concreti dei territori in cui viviamo.

Lavorare insieme presuppone un rapporto di collaborazione permanente tra pubblico e privato: da un lato i cittadini possono infatti essere protagonisti del Bene Comune, dall’altro il Comune supporta le capacità dei cittadini di organizzarsi ed esprimere potenzialità, attraverso un forte raccordo con il Terzo Settore.

Sarà avviata una campagna di comunicazione e di sensibilizzazione in modo da assicurare la più ampia informazione a tutti gli elettori che abbiano compiuto il 18° anno di età purché siano residenti nel quartiere e/o che siano titolari e/o rappresentanti di una attività commerciale, professionale, produttiva e/o associazionistica sempre con sede nel quartiere.

A tale proposito, oltre al materiale che verrà distribuito attraverso le modalità già attive nelle varie zone della città e ad altre che saranno individuate in modo da assicurare una capillare diffusione, verrà attuata una promozione di tutte le informazioni utili ai cittadini coinvolti attraverso il sito del Comune, i vari canali social, coinvolgendo tutte le realtà, parrocchie comprese, presenti nei quartieri, oltre ad incontri con le comunità di cittadini stranieri residenti.

 

222 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online