Venerdì, 26 febbraio 2021 - ore 04.34

Conciliazione: uno strumento a cui le imprese non possono rinunciare

| Scritto da Redazione
Conciliazione: uno strumento  a cui le imprese non possono rinunciare

Conciliazione: uno strumento  a cui le imprese non possono rinunciare
La rivoluzione in materia di controversie civili e commerciali, avviata da tempo ma che dal marzo di quest’anno ha reso obbligatoria la conciliazione nelle controversie in materia di diritti reali (distanze nelle costruzioni, usufrutto e servitù di passaggio ecc.); divisione; successione ereditarie, patti di famiglia; locazioni; comodati; affitto di aziende; risarcimenti danni da responsabilità medica e diffamazione (mezzo stampa e pubblicità); contratti assicurativi, bancari e finanziari) prevede per le Camere di Commercio - che garantivano già l’attività di conciliazione nelle controversie tra imprese e imprese e cittadini e che intendono svolgere l’attività mediatoria come prevista dal decreto -  un adeguamento delle procedure  aderenti alle nuove regole e la loro iscrizione nel Registro degli Organismi di mediazione tenuto dal Ministero di Giustizia.

La riforma della mediazione civile e commerciale ha come obiettivo principale di ridurre il flusso in ingresso di nuove cause nel sistema Giustizia, offrendo al cittadino uno strumento più semplice e veloce con tempi e costi certi.

La Camera di commercio di Lodi, che in questi anni si è fortemente impegnata  per affermare l’istituto della conciliazione sul territorio, ravvisando nella istituzione del nuovo servizio elementi di funzionalità importanti per la trasparenza del mercato, ha deciso di presentare al Ministero di Giustizia istanza di iscrizione del Servizio di Conciliazione della Camera di Commercio di Lodi nell’apposito Registro degli Organismi di Mediazione.

Il Servizio che la Camera di Lodi intende garantire -  una volta ottenuto l’accreditamento previsto dal Dlgs 28/2010, che individua nell’istituto della mediazione la condizione di procedibilità della domanda giudiziale -, offre la possibilità di giungere alla composizione delle controversie civili e commerciali tra imprese e tra imprese e consumatori, tramite l’assistenza di un mediatore indipendente, imparziale e neutrale.

1219 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria