Giovedì, 01 dicembre 2022 - ore 23.58

Convegno Fondazione don Primo Mazzolari 'Gli uomini hanno bisogno di pane'

Il convegno si terrà in due sessioni: la prima a Bozzolo (MN) sabato 17 settembre , la seconda a Crema sabato 22 ottobre

| Scritto da Redazione
Convegno   Fondazione  don Primo Mazzolari 'Gli uomini hanno bisogno di pane'

Convegno   Fondazione  don Primo Mazzolari “Gli uomini hanno bisogno di pane”

Il convegno si terrà in due sessioni: la prima a Bozzolo (MN) sabato 17 settembre presso la Sala civica di P.zza Europa, la seconda a Crema sabato 22 ottobre presso la sala polifunzionale del San Luigi in via Bottesini.

 Fondazione don Primo Mazzolari, in collaborazione con Banca Cremasca e Mantovana, organizza il convegno “«Gli uomini hanno bisogno di pane» don Primo Mazzolari, i cattolici italiani e lo sviluppo delle Cassa rurali”.

Le relazioni saranno tenute da docenti universitari e storici del territorio che inquadreranno lo sviluppo delle Casse rurali (ora Banche di Credito Cooperativo) all'interno della realtà economica e sociale della prima metà del novecento e si soffermeranno sul pensiero di don Primo Mazzolari in rapporto ai problemi sociali del suo tempo e dei giorni nostri.

Don Mazzolari ebbe un legame particolare con la Cassa rurale ed artigiana di Bozzolo (una delle radici di Banca cremasca e mantovana) di cui fu socio e attento sostenitore. Mazzolari vedeva nella presenza della Cassa rurale l'opportunità di avere uno strumento importante per il sostegno ai “suoi poveri” ea tutta la sua comunità.

Il 25 aprile 1958, festeggiando il 50° anniversario della fondazione della CRA di Bozzolo, Mazzolari diceva:

"...Cinquant'anni fa, umilmente, … è sorta questa istituzione, nata, come la libertà, dal cuore della Chiesa... La nostra Cassa vi ha salvato anche da certi disastri economici, che, come valanghe a un momento minacciavano di soffocare quel poco di attività artigiana e campagnola che ci era rimasto … è rimasto con le sue povere strade, con le sue ancor più povere case ma ,però, la miseria l'abbiamo un pochino accantonata: le case sono rimaste le vostre case, anche se povere, i vostri campi non hanno cambiato padrone, perché qualcuno vi ha investito, ha fermato la frana, quella della miseria che avrebbe portato la vostra piccola proprietà a far cumulo con la grande proprietà. Non ha cambiato niente, ma ha rinsaldato qualche cosa: vi ha aiutato a volervi bene, ad aiutare reciprocamente…”.

--------------------

Ricordiamo che la Fondazione è sostenuta soprattutto dal contributo di persone e istituzioni.

Anche un piccolo contributo aiuta la Fondazione a diffondere il messaggio, la spiritualità e gli scritti di don Primo Mazzolari.

E' possibile sostenere la Fondazione Mazzolari:

*con una donazione deducibile tramite bonifico bancario, bollettino postale, con carta di credito tramite paypal;

*destinando il 5 x 1000 della dichiarazione dei redditi a favore della Fondazione Mazzolari indicando, nell'apposito riquadro, il Codice Fiscale 0 1405770205.

 

259 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online