Domenica, 22 maggio 2022 - ore 13.48

Cremona: Ambientalisti e A2A, strada in salita dopo incontro | Paolo Zignani

L’intera città dovrebbe essere migliorata, non solo alcuni pezzi, mentre altri restano velenosi e causa di disuguaglianze intollerabili, diseconomie e persino malattie mortali.

| Scritto da Redazione
Cremona: Ambientalisti e A2A, strada in salita dopo incontro | Paolo Zignani

Cremona: Ambientalisti e A2A, strada in salita dopo l'incontro | Paolo Zignani (video)

Avremo una smart city con un eccessivo tasso di malattie tumorali, eppure la propaganda loderà la smart city. Ci sarà il fotovoltaico sui tetti, e sotto, negli uffici, gli impiegati lavoreranno malpagati e precari in linea con bilanci fatti su dodicesimi mensili dell’anno precedente, senza programmazione innovativa. Si faranno raddoppi di binari per mandare avanti treni a gasolio, mentre l’auto elettrica o a idrogeno ha prezzi proibitivi. Che città sarà Cremona? Un intreccio di contraddizioni scandalose! Si chiuderà l’inceneritore? Si faccia un bando una buona volta che escluda il conferimento a qualunque inceneritore! Si coinvolgano medici, scienziati, cittadini, l’intera città nei suoi organi rappresentativi e parlino i cittadini. Ma il vero obiettivo è ridurre la produzione di rifiuti, ridurre la produzione di emissioni inquinanti, riciclare veramente i rifiuti e rendicontarne riciclo e riuso.

L’intera città dovrebbe essere migliorata, non solo alcuni pezzi, mentre altri restano velenosi e causa di disuguaglianze intollerabili, diseconomie e persino malattie mortali.

Occorrerebbe ribellione a un sistema iper-strutturato, che organizza ogni gesto della vita quotidiana di ciascun individuo. Ma pare che nessuno si ribelli, se non sui binari morti del suo partito, gruppo, associazione, organizzazione. Il risultato è una trattativa infinita, un gioco di società, intrattenimento senza risultati.

 

498 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online