Sabato, 24 agosto 2019 - ore 09.53

Cremona I promotori del 24° viaggio della Memoria in Croazia ringraziano

Vogliamo ringraziare in primo luogo i testimoni Riccardo Goruppi e Fiore Filippaz, i rappresentanti degli Enti

| Scritto da Redazione
Cremona I promotori del 24° viaggio della Memoria in Croazia ringraziano

Cremona I promotori del 24° viaggio della Memoria in Croazia ringraziano

Vogliamo ringraziare in primo luogo i testimoni Riccardo Goruppi e Fiore Filippaz, i rappresentanti degli Enti

Egregio Direttore, dopo la conclusione del 24°Viaggio della Memoria a Podhum, in Croazia, in uno dei luoghi dove si è manifestata la violenza del fascismo italiano e a Trieste, per visitare i luoghi simbolo delle violenze del Novecento che hanno lasciato segni tangibili nel corpo della città, oltre che nei destini e nelle storie dei suoi abitanti, desideriamo ringraziare, a nome di tutte le scuole superiori della Rete, tutti coloro che hanno voluto condividere questo complesso percorso storico ed umano. Gli studenti, i docenti e i dirigenti delle scuole, le Istituzioni italiane e croate e le Associazioni.

Vogliamo ringraziare in primo luogo i testimoni Riccardo Goruppi e Fiore Filippaz, i rappresentanti degli Enti Locali e delle Associazioni della Croazia ( Dejan Ljubobratovic, Robert Marcelja, Zeliko Bartulovic, Dinko Tamarut, Ivan Salamon), il vicepresidente dell’ANED di Trieste, lo storico Franco Cecotti che ha contribuito ad approfondire i temi dell’esodo durante la visita al centro profughi di Padriciano, lo storico Tristano Matta che ha sintetizzato le complicate vicende del confine orientale al memoriale di Podhum e alla Foiba di Basovizza.

L’assessore alla cultura del comune di Trieste, Giorgio Rossi, ha attivamente partecipato alla cerimonia conclusiva presso la Risiera di San Sabba.

Un ringraziamento non formale al Sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti e alla Presidente del Consiglio Comunale, Simona Pasquali; a Davide Viola, Presidente della Provincia di Cremona; al rappresentante del Coordinamento degli Enti Locali per la Pace, Rosolino Azzali; al Sindaco di Pieve San Giacomo, Silvia Genzini; al Presidente e vicepresidente dell’ANCR di Pescarolo, Massimo Malaggi e Laura Vacchelli; allo stesso comune di Pescarolo e, infine, al rappresentante dello SPI-CGIL, Palmiro Crotti.

Ancora una volta hanno voluto condividere questa importante esperienza con i nostri giovani. Le corone d’alloro, compresa quella del comune di Crema, deposte a Podhum, alla Foiba di Basovizza e alla Risiera di San Sabba, hanno rappresentato un momento non formale di omaggio alle vittime.

Un ringraziamento particolare a chi ha contribuito economicamente alla realizzazione del Viaggio e delle iniziative di preparazione, rendendo possibile il coinvolgimento di migliaia di ragazzi in un progetto di crescita e di educazione alla cittadinanza europea.

La Provincia di Cremona, i Comuni di Cremona e Crema, il Coordinamento degli Enti Locali per la Pace. La Fondazione Arvedi-Buschini, la Fondazione Comunitaria della Provincia di Cremona, lo SPI-CGIL e Silvia Rivetti Barbò, in memoria del Generale Guglielmo Barbò, assassinato nel campo di concentramento di Flossenbürg.

Cordialmente prof.ssa Ilde Bottoli dott.ssa Roberta Mozzi Referente storico-scientifico del progetto Memoria Dirigente Scolastico I.I.S. “Torriani”, Scuola capofila

307 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online