Domenica, 25 agosto 2019 - ore 00.20

Cremona L'EUROPA SIAMO NOI idee soggetti lotte per tutta un'altra europa | MARTEDI 21 Maggio h.21

MARTEDI 21 MAGGIO - ore 21 Spazio Comune | Piazza Stradivari Cremona un nuovo Umanesimo Europeo dei Cittadini e dei Popoli per spezzare la spirale neoliberismo / nazionalismo l'impegno quotidiano per i diritti universali la giustizia sociale la salvaguardia ambientale contro ogni forma di intolleranza razzismo fascismo per un'Europa egualitaria libertaria nonviolenta solidale democratica

| Scritto da Redazione
Cremona L'EUROPA SIAMO NOI idee soggetti lotte per tutta un'altra europa | MARTEDI 21 Maggio h.21

Cremona L'EUROPA SIAMO NOI idee soggetti lotte per tutta un'altra europa | MARTEDI 21 Maggio h.21

 MARTEDI 21 MAGGIO - ore 21 Spazio Comune | Piazza Stradivari Cremona un nuovo Umanesimo Europeo dei Cittadini e dei Popoli per spezzare la spirale neoliberismo / nazionalismo l'impegno quotidiano per i diritti universali la giustizia sociale la salvaguardia ambientale contro ogni forma di intolleranza razzismo fascismo per un'Europa egualitaria libertaria nonviolenta solidale democratica

Saranno presenti i candidati

> ROBERTO GIUDICI già storico dirigente Fiom-Cgil, partecipe del Social Forum Mondiale da Porto Alegre a Genova e promotore del Forum Sociale Europeo, coordinatore progetti di solidarietà internazionale di Action for Peace, una vita con le lavoratrici e i lavoratori metalmeccanici per la dignità, i diritti e la libertà del lavoro, è da sempre impegnato a costruire alleanze e reti tra il movimento sindacale, il pacifismo e l'altermondialismo, i nuovi movimenti sociali

> ARGYRIS PANAGOPOULOS giornalista inviato internazionale del quotidiano greco “Avgi” portavoce di Syriza - Coalizione della Sinistra Radicale promotore di progetti e servizi di mutualismo e solidarietà del popolo greco vive e lavora tra Atene Milano Madrid, partecipando alle nuove forze della sinistra euro-mediterranea

> Testimonianze di Cittadine e Cittadini attivi nell'impegno civile sociale sindacale politico

--------------------------------------------------------

* Appello per il Comitato Promotore Cremonese

Siamo donne e uomini d'Europa, impegnati nei mondi del lavoro e della formazione, cura e solidarietà, culture e saperi, aggregazione e autogestione; nelle diverse forme partecipative della cittadinanza attiva, del volontariato e dell'associazionismo, delle reti comunitarie e dei movimenti sociali, dell'attivismo sindacale e politico.

La prospettiva europea è la condizione necessaria per affrontare criticamente le grandi contraddizioni della globalizzazione. La strada maestra su cui battersi per la salvezza dell'Umanità e il futuro del Pianeta.

Siamo europeisti, per tutta un'altra Europa, rifondata su un nuovo Umanesimo. Vogliamo cambiarla per salvarla, riformarla radicalmente per ricostruirla dalle fondamenta, nell'ispirazione del Manifesto di Ventotene di Altiero Spinelli, grido di resistenza e riscatto, profezia di civiltà futura dagli anni della barbarie nazifascista.

Siamo contro l'anti-Europa della trojka e dei tecnocrati, del mercato selvaggio e della speculazione finanziaria, dei Trattati monetaristi e austeritari - da Maastricht al Fiscal Compact - che hanno imposto privatizzazioni selvagge e smantellamento del servizio pubblico, impoverendo la collettività e incrinando le comunità, desertificando le nostre società e imponendo la legge del più forte, alimentando ingiustizie e allargando le diseguaglianze, diffondendo individualismo proprietario e mercificazione, precarietà ed esclusione.

Nè Merkel, né Macron: rifiutiamo la pretesa continuità delle fallimentari politiche neoliberiste oggi riproposte dalle preannunciate larghe intese tra popolari, liberali e social-democratici in chiave antipopulista. Le forze e le ricette che hanno prodotto il mostro nazionalista non possono essere quelle che lo sconfiggeranno.

Siamo contro l'Europa-fortezza dei muri e dei fili spinati, delle frontiere blindate e dei porti chiusi, delle politiche securitarie e proibizioniste dell'esclusione già introdotte dai governi “liberali” e oggi sempre più in balìa del fronte nazional-populista nel segno dell'intolleranza e della xenofobia, del razzismo e del nazifascismo.

Nè Orban, né Salvini: ci opponiamo risolutamente all'onda nera che, strumentalizzando insicurezza e solitudine prodotte dalle politiche antipopolari agite in questo quarto di secolo, oggi semina aggressività e segregazione, odio e violenza, spingendo verso l'imbarbarimento e prefigurando una deriva autoritaria. Smascheriamo l'inganno di un fronte populista-reazionario che manipola il disagio per costruirsi un consenso con cui agire politiche destinate a moltiplicarlo: dietro la retorica del “prima gli italiani”, la realtà del “tutti contro tutti”.

Siamo per un'Europa dei cittadini e dei popoli, delle donne e dei giovani, dei lavoratori e delle lavoratrici, della liberazione individuale e collettiva: tutti diversi, tutti uguali.

Un'Europa continente aperto e solidale, democratico e nonviolento, dell'accoglienza e della convivenza, dei diritti sociali e delle libertà civili, della dignità e della qualità del lavoro, della riqualificazione dei servizi pubblici e dell'universalità del welfare, della riconversione ecologica e sociale dell'economia, della salvaguardia dell'ambiente e della difesa dei beni comuni, della promozione della pace e dei diritti umani per tutte e per tutti.

Siamo per un'Europa costituzionale, finalmente affrancata dal controllo opportunistico e dal ricatto regressivo dei governi nazionali, dal dominio arbitrario di organismi ademocratici e irresponsabili, centri di potere particolari; fondata nella centralità vera del Parlamento e nella promozione di nuove soggettività politiche transnazionali.

Una nuova democrazia europea nelle mani dei cittadini e delle cittadine d'Europa, articolata dal pluralismo delle differenze e dalla promozione delle autonomie, dalla partecipazione popolare e dal protagonismo delle organizzazioni sociali, dalla responsabilità della società civile europea.

Un'Europa politica dei popoli europei soggetto attivo per la democratizzazione dell'Onu e della comunità internazionale, costruttrice di dialogo e cooperazione, promotrice della redistribuzione delle risorse e della ricchezza, animatrice di responsabilità e giustizia planetaria, per un altro Mondo possibile.

Vogliamo contribuire alla lotta per la rifondazione democratica dell'Europa per spezzare la spirale neoliberismo/nazionalismo, a partire dalla rigenerazione del soggetto e del progetto politico europeo dell'alternativa.

Per questo, pur tra limiti e contraddizioni, raccogliamo la proposta avanzata dai soggetti italiani della Sinistra Europea per una nuova Lista di Sinistra ambientalista femminista antirazzista.

Vogliamo promuovere una Lista aperta e innovativa, unitaria e plurale, dal profilo europeo e dal programma radicale, che nasca dalla confluenza paritaria di soggettività e collettività differenti, movimenti e forze politiche.

Una Lista rosso-verde-viola che si faccia parte attiva e innovativa del gruppo GUE/NGL, portandovi un contributo originale capace di allargare e rafforzare il campo dell'alternativa per la costruzione di un “terzo spazio” umanista e ambientalista.

 

 

 

E promuovendo così, finalmente anche in Italia, l'avvìo condiviso e partecipato di un percorso costituente creativo e operoso di una nuova soggettività politica dall'orizzonte continentale.

Cremona, 15 Aprile 2019

* LA SINISTRA lista della sinistra europea | Comitato Promotore Cremonese

prime adesioni:

Diego Antonioli ingegnere ICT | attivista movimento per la pace e comitati beni comuni

Raffaele Ariano ricercatore universitario di filosofia | testimone di responsabilità civile

Lorenzo Bellini start-upper informatico | promotore software libero e networking lavorativo

Luca Bergamaschi documentarista e regista | giovane artista cremonese/europeo di Parigi

Maria Rosa Bernini pensionata attiva | corista antifascista, volontaria promozione sociale

Graziella Bernabè insegnante | volontaria rete consumo etico e nuovi stili di vita

Niccolò Bodini artista e promoter musicale | cantautore scapigliato dei sentimenti giovanili

Massimo Bondioli maestro scuola primaria | fondatore comunità di accoglienza

Carmen Boselli fioraia | anima femminista e volontaria dell'aggregazione sociale

Alida Canova operatrice sociale | responsabile comunità di accoglienza disagio sociale

Monica Carminati impiegata | rappresentante RSU lavoratori postali

Mauro Castagnaro educatore, giornalista | formatore ecclesiale e volontario internazionale

Monia Castelli dirigente sindacale lavoratori precari e migranti

Maria Josè Compiani operatrice sociale | volontaria gruppo solidale multiculturale

Gianmario Confortini già dirigente sindacale e politico | volontario promozione sportiva

Maurizio Corda etno-musicologo | promotore produzioni espressive e attività culturali

Mimmo Dolci dirigente sindacale dei lavoratori dell'agricoltura e dell'agro-industria

Loubna El Houbi mediatrice interculturale | volontaria cooperazione internazionale

Cosetta Erinaldi operatrice sindacale | attivista femminista e animatrice culturale woolfiana

Erika Erinaldi operaia | attivista antifascista e coordinatrice coro canti popolari

Dante Ferrari macchinista ferroviere in pensione | attivista comitati ambientalisti

Simone Gagliardi musicista e insegnante | animatore scuola popolare di musica

Carlo Giordano sociologo | promotore gruppo volontariato socio-sanitario interetnico

Lorenzo Lupoli educatore | attivista movimenti diritti e libertà civili LGBTI

Giada Marcazzani formatrice | animatrice rete comunitaria genitoriale mutuo-aiuto

Maurizio Mele geologo | attivista movimento per la pace e promotore reti associative

Simona Mele insegnante | attivista sindacale lavoratori della scuola

Liana Michelini insegnante di scuola primaria | cittadina attiva e formatrice nonviolenta

Mirelva Migliorati operaia | attivista sindacale lavoratori commercio e volontaria assistenza

Gianluca Monti avvocato | referente associazione giuristi per l'immigrazione

Vincenzo Montuori insegnante in pensione | animatore espressivo e promotore culturale

Hicham Ouarsani dirigente sindacale dei lavoratori edili legno industria estrattiva

Alexis Paulinich psicoterapeuta | promotore culturale di psicologia umana e sociale

Cristian Pavanello funzionario ente locale | dirigente associazionismo promozione sociale

Margherita Piu animatrice infanzia-adolescenza | volontaria associazionismo giovanile

Giorgio Poli autista scuolabus | volontario socio-assistenziale delle nuove povertà

Stefano Prandini insegnante | autore poetico, promotore attività espressive e socio-culturali

Fabio Palwinder Singh dirigente sindacale lavoratori agricoltura e agro-industria

Danilo Somenzi imprenditore artigiano | animatore e bassista di gruppi rock progressivi

Giampaolo Renzi operaio | delegato RSU lavoratori fabbrica chimica

Paola Righelli operaia | delegata RSU e dirigente sindacale lavoratori metalmeccanici

Pier Luigi Rizzi impiegato | dirigente associazionismo ambientalista

Gigi Rossetti precario socio-culturale | attivista di reti e movimenti sociali

Laura Rossi promotrice attività di economia sociale-ambientale solidale

Mario Santini dirigente sindacale lavoratori poste e tele-comunicazioni

Kramer Zanella insegnante | attivista sindacale e volontario promozione sociale

Davide Zito educatore sociale | animatore associazioni giovanili e punk-rock band

per adesioni: lasinistraeuropea.cr@libero.it

info e materiali: www.facebook.com/lasinistraeuropeacremona

422 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online