Lunedì, 15 luglio 2019 - ore 22.56

Cremona: Presentato a SpazioComune Youngle Context Evento del 5 febbraio

L'evento di apertura della terza edizione si terrà il 5 febbraio presso la Camera di Commercio

| Scritto da Redazione
Cremona: Presentato a SpazioComune Youngle Context Evento del 5 febbraio

Cremona: Presentato a SpazioComune Youngle Context Evento del 5 febbraio

L'evento di apertura della terza edizione si terrà il 5 febbraio presso la Camera di Commercio

Si terrà martedì 5 febbraio 2019 nella Sala Maffei della Camera di Commercio di Cremona (via Lanaioli, 7) l’evento di apertura della III edizione di Youngle Context: Orientamento, soft skills, nuove professioni e competenze 4.0, iniziativa organizzata da Comune di Cremona – Agenzia Servizi Informagiovani, Prefettura – Ufficio territoriale del Governo di Cremona, ATS della Val Padana, ASST di Cremona in collaborazione con Liceo Scientifico “Gaspare Aselli”. L’iniziativa, che si rivolge in particolare a docenti, operatori di settore e del mondo economico, famiglie e giovani, è stata presentata oggi in Comune.

“I giovani oggi – ha dichiarato nel suo intervento la Vice Sindaco con delega all’Istruzione Maura Ruggeri – devono fare i conti con una realtà complessa e con processi di cambiamento rapidi come mai nel passato. Questo rende particolarmente difficile per loro immaginare il futuro, ma anche per la comunità educante aiutarli a fare le scelte giuste. Youngle Context è il luogo del confronto tra tutte le istituzioni ed i soggetti che sentono l'esigenza di interrogarsi e di darsi strumenti adeguati per accompagnare i ragazzi rendendoli consapevoli dei rischi, ma anche delle opportunità connesse ai processi in corso. A fronte della sfida dell'innovazione e delle nuove forme di lavoro di cui ancora non si conoscono le conseguenze sul piano occupazionale e sociale, la formazione come processo continuo, in tutte le fasi della vita, capace di offrire strumenti di lettura della realtà, di conoscenza di sé, di consapevolezza dei propri talenti ma anche dei propri limiti, svolge un ruolo fondamentale. Questa consapevolezza, che è alla base degli appuntamenti di Youngle Context, richiede un lavoro costante di relazioni, di coordinamento tra i diversi soggetti interessati e di confronto con esperti e realtà innovative di cui abbiamo sentito l'esigenza e su cui abbiamo intensamente lavorato. Un confronto a cui vogliamo dare continuità con momenti dedicati all'approfondimento delle tematiche più rilevanti ed aperto al contributo di tutti coloro che, con compiti e responsabilità diverse, sono coinvolti nei processi di crescita e di valorizzazione del capitale umano come leva fondamentale dello sviluppo e del futuro dell'intero paese”.

“La diffusione della cultura della prevenzione e della promozione della salute nelle scuole rappresenta da sempre uno degli obiettivi della nostra Agenzia”, ha dichiarato a sua volta il Direttore Generale della ATS Val Padana Salvatore Mannino, intervenuto alla presentazione, che ha poi aggiunto: “Youngle Context offre l’opportunità di attivare capillarmente in ambito scolastico programmi volti alla promozione di stili di vita salutari attraverso percorsi formativi finalizzati ad adottare comportamenti positivi per la tutela della propria salute, attingendo a risorse individuali (quali le soft skills). In quest’ottica l’ATS Val Padana, in collaborazione con l’ASST di Cremona, contribuisce ad arricchire il programma degli eventi della III edizione di Youngle Context, proponendo alcune opportunità di formazione su programmi di intervento validati da Regione Lombardia in tema di Soft Skills rivolti ai docenti delle scuole secondarie di I e II grado del territorio.”

“Il tema dell’orientamento scolastico - ha infine detto Laura Parazzi, Dirigente Scolastica del Liceo Scientifico “Gaspare Aselli" - è per le scuole sempre più importante per favorire una scelta consapevole del percorso scolastico e professionale di ciascuno e come strumento fondamentale per contrastare il fenomeno della dispersione. Tuttavia oggi l’attività di orientamento deve tenere conto della necessità di prevedere attività tese allo sviluppo di competenze trasversali da spendere nel mondo del lavoro che sempre più richiede frequenti cambiamenti e capacità di adattarsi a nuove condizioni. Il tema delle competenze deve collegare in una logica di continuità la progettualità didattica e l’azione di orientamento. La collaborazione sviluppata in sinergia tra scuole secondarie di secondo grado, Amministrazione comunale e Informagiovani è risultata in tal senso significativa, soprattutto nella direzione di costruire un sistema integrato di orientamento che fornisca strumenti concreti sia ai docenti che agli studenti”.

"Youngle Context – afferma il Vice Prefetto Aggiunto e Capo di Gabinetto della Prefettura Alfonso Sadutto, che sarà presenta all’evento di apertura - si conferma, con il suo ricco calendario di eventi e appuntamenti, una realtà consolidata nell'ambito delle iniziative di confronto sul territorio volte a favorire il dialogo tra docenti, operatori del settore economico e giovani in procinto di fare ingresso nel mondo del lavoro. Infatti, nello scenario attuale, in costante e rapida evoluzione, la manifestazione costituisce un'occasione unica di confronto per agevolare le nuove generazioni nel rapportarsi con le professioni del futuro, e con le particolari competenze che richiedono, specie in termini di dinamismo e sviluppo di soft skills. La Prefettura, quale Istituzione storicamente da sempre attenta alle nuove esigenze della collettività che emergono sul territorio, ha sostenuto pertanto le attività di Youngle Context già nelle passate edizioni e pertanto anche quest'anno è felice di confermare la propria partecipazione e il proprio contributo a tale manifestazione, a riprova dell'importanza che attribuisce alla missione che essa si propone di realizzare nell'interesse delle future generazioni di cittadini agevolando il dialogo tra il mondo della formazione e il mondo del lavoro".

“L’ASST di Cremona partecipa a Youngle Context dalla prima edizione. I nostri Servizi Socio-Sanitari – spiega dal canto suo la Direttrice Socio Sanitario dell’ASST di Cremona Paola Mosa che sarà presente il 5 febbraio all’appuntamento in Sala Maffei - già da anni, collaborano con la comunità educante per sensibilizzare il territorio rispetto ai temi che coinvolgono il mondo degli adolescenti e giovani anche attraverso un approccio “social” ai servizi. Un approccio che tiene in considerazione gli aspetti multifattoriali della vita quotidiana, le emozioni i nuovi linguaggi educativi. Da tempo, nei percorsi di Educazione alla salute si sono intrapresi nuovi modelli formativi: LifeskillsTraning, Peer Educatin, Co-progettazione, Unplugget. L’efficacia di queste metodologie permette il passaggio di conoscenze, informazioni, esperienze tra pari, utili sia al miglioramento delle Life-skills sia ai processi di socializzazione e di apprendimento. Competenze favorevoli anche al passaggio dalla scuola al mondo del lavoro”.

La giornata del 5 febbraio dalle 9 alle 13.30, come illustrato da Maria Carmen Russo, Responsabile del Servizio Università – Informagiovani del Comune di Cremona, vedrà relatori autorevoli e di comprovata esperienza a livello nazionale e internazionale intervenire e confrontarsi sull’importanza delle soft skills per le nuove generazioni, nel nuovo scenario delle professioni del futuro dell’economia 4.0 e sull’orientamento come attività di guida e relazione tra mondo della formazione e mondo del lavoro. Le tematiche affrontate dai relatori saranno introdotte dagli esperti dell’Agenzia Servizi Informagiovani del Comune di Cremona.

Il primo intervento della mattinata, dal titolo Essere differente. Perché le soft skills ti rendono straordinario, sarà affidato a Roberto Rocchi, Human Resources Trainer e General Manager Goodluckform Alternative Training - Nel continuo cambiamento dello scenario lavorativo le aziende diventano sempre più consapevoli che il loro successo e la loro competitività sono guidate da un giusto mix di competenze hard e soft.

Laura Nota, Presidente della Società Italiana Orientamento e dell'European Society for Vocational Designing and Career Counseling, Delegata del Rettore dell'Università di Padova per l'Inclusione e la Disabilità, affronterà il tema Traiettorie di orientamento inclusivo e sostenibile alla luce degli Obiettivi 2030 - Oggi chi fa orientamento e chi si propone di aiutare le persone ad inserirsi nel mercato del lavoro deve considerare che occuparsi di futuro significherà sostanzialmente preparare le persone a fronteggiare le minacce e a muoversi nell’incertezza. L’orientamento e il counseling possono e debbono fare la loro parte trasformandosi in pratica sociale di supporto alle persone in grado di incidere su progettazioni professionali di qualità, abbandonando ancoraggi teorici e modalità di intervento ormai superati ed obsoleti. L’orientamento e il counselling del futuro oltre ad occuparsi delle aspettative e delle necessità delle persone dovranno riguardare anche gli aiuti e gli investimenti a favore degli scenari e delle emergenze che il futuro presenterà alle nuove generazioni, ben delineati, per altro, nell’Agenda 2030 che ci è stata recentemente fornita dall’ONU.

Il sistema di istruzione alla prova delle competenze sarà l’argomento dell’intervento di Stefano Molina, Dirigente di ricerca della Fondazione Giovanni Agnelli di Torino. A partire dall’analisi di alcune caratteristiche del sistema italiano di istruzione, si osserverà come sono cambiati nel tempo i suoi risultati attesi; in seguito si considereranno alcuni studi che illustrano come le nuove tecnologie stiano profondamente modificando gli equilibri del mercato del lavoro e la futura domanda di competenze. Vi sarà infine una messa a fuoco del concetto poliedrico di competenze, cercando di evitarne un uso meramente retorico.

Francesco Seghezzi, Direttore Fondazione ADAPT porrà l’attenzione su Lavoro e competenze nell'economia 4.0., concentrandosi sui principali cambiamenti sul mercato del lavoro, sulla sua organizzazione e sulle competenze derivanti dal nuovo paradigma produttivo di Industria 4.0.

Le conclusioni saranno affidate alla Vice Sindaco Maura Ruggeri.

(Programma e calendario eventi in allegato).

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

Allegato PDF 2

693 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online