Martedì, 24 maggio 2022 - ore 04.33

Cremona Rif.Com. Plaude appello di Michel Marchi a Draghi per i piccoli comuni

Condividiamo totalmente queste preoccupazioni, anche se non abbiamo l'ingenuità di pensare che la lettera di un sindaco possa ingenerare un cambiamento di rotta

| Scritto da Redazione
Cremona Rif.Com. Plaude appello di Michel Marchi a Draghi per i piccoli comuni

Cremona Rif.Com. Plaude all’appello Michel Marchi al Governo Draghi per i piccoli comuni

 Abbiamo letto con grande interesse la presa di posizione del sindaco di Gerre de' Caprioli, Michel Marchi, che ha scritto una accorata lettera al presidente del consiglio Draghi contro i forti incrementi dei costi dell'energia elettrica, del gas e delle materie prime, che inevitabilmente avranno riflessi negativi sui bilanci comunali del 2022, con aumenti dei costi dei servizi erogati e gli aiuti che i comuni dovranno erogare ai "soggetti maggiormente colpiti da queste congiunture, le famiglie, i fragili, il mondo del volontariato, il no profit e il sistema scolastico e dell'educazione in generale.

Che dire, come Partito della Rifondazione Comunista condividiamo totalmente queste preoccupazioni, anche se non abbiamo l'ingenuità di pensare che la lettera di un sindaco di un piccolo comune possa ingenerare un cambiamento di rotta da parte del governo e della maggior parte delle forze politiche che hanno condiviso la privatizzazione dei servizi pubblici.

Abbiamo lanciato una petizione popolare contro questo salasso insostenibile e proponiamo di tagliare i profitti delle grandi aziende (A2A compresa) che distribuiscono il gas e l'energia elettrica, come è stato fatto in Spagna; chiediamo a gran forza di eliminare gli oneri di sistema obsoleti, dare finalmente un taglio alle accise, alle addizionali regionali e all'IVA, tutti balzelli pagati prevalentemente dai ceti popolari, dai lavoratori e dai pensionati.

Proponiamo pertanto al sindaco Marchi di promuovere nel suo comune la petizione che presenteremo al Prefetto, come stiamo facendo in tutta Italia, chieda anche all'ANCI Lombardia di sostenerla e diffonderla nei comuni della nostra regione.

Inoltre, il sindaco Marchi potrebbe prendere ad esempio il comune di Pianengo che ha votato un'ordine del giorno all'unanimità, il 23 dicembre, di contrasto all'aumento delle bollette dell'energia.

In questo modo renderebbe più forte e più partecipata la sua giusta e condivisibile denuncia.

 Francesca     Berardi   Segretaria del PRC Cremonese        

Piergiuseppe Bettenzoli  Segretario del PRC Cremasco

 Per info : email: beppe.bettenzoli@gmail.com 

579 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online